10.4 C
Bassano
17 Aprile 2021
Alto Vicentino Cronaca Cronaca Alto Vicentino

30 anni al metronotte che uccise la moglie con un colpo di pistola

MARANO. In preda alla gelosia uccise l’ex moglie Anna Filomena, che aveva deciso di lasciarlo. Lei gli disse che voleva essere libera di frequentare altre persone, lui impugnò la pistola da guardia giurata e le sparò alle spalle, colpendola alla nuca. Nascose il cadavere sotto al letto e il giorno dopo chiamò i carabinieri, dicendo che la moglie si era suicidata.

Accadde il 19 novembre 2018 nella casa che avevano condiviso per anni, in via Aldo Moro. Per Angelo Lavarra, il metronotte uxoricida di 44 anni, è arrivato il conto della Giustizia: è stato condannato a 30 anni di reclusione. Il provvedimento del giudice prevede inoltre un risarcimento di 1,2 milioni ai parenti dell’ex moglie.

Articoli correlati

Sedicenne s’infortuna a mezzanotte all’eremo di San Giorgio

Redazione

Ancora uno scontro fra un’auto e un camion in Valbrenta

Redazione

Deltaplanista 83enne precipita e muore sul Grappa

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più