4.8 C
Bassano
2 Marzo 2021
Bassano Castelfranco Cronaca Cronaca Bassano Cronaca Castelfranco

A Cassola la centrale dello smercio del finto pellet italiano

CASSOLA. Il magazzino del pellet falso era a Cassola. E’ qui che la Guardia di Finanza ha sequestrato 25 tonnellate di pellet venduti come italiani, ma di altra origine.

I finanzieri di Treviso, che nei giorni scorsi avevano già sequestrato 117 tonnellate di materiale illecitamente prodotto in Slovenia, Croazia, Polonia e Ucraina , hanno individuato in un negozio di Loria gestito da un cinese 1.350 chili di pellet spacciato per italiano. Il prezzo era molto inferiore alla merce regolarmente prodotta in Italia.  In un magazzino di Treviso gestito dallo stesso cinese sono stati trovati altri 1.368 sacchetti, per un peso di 20 tonnellate. Risalendo la filiera dello smistamento si è arrivati a Cassola, dove sono state sequestrate 25 tonnellate di prodotto.  

I titolari delle due attività sono stati denunciati.

Articoli correlati

Scomparso da casa al mattino, ritrovato senza vita nel pomeriggio

Redazione

Nove incanta il centro di Padova con l’albero di Natale più speciale

Redazione

Tornado di ottobre: 100 mila euro dalla diocesi per progetti lavorativi di ripristino

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più