33.2 C
Bassano
30 Luglio 2021
Attualità Attualità Vicenza Bassano Vicenza

A Operaestate l’odissea dei profughi della Valbrenta

PRIMOLANO. “Anime Disperse – L’Odissea del Profugato” è un racconto originale, costruito a partire da documenti, interviste e ricordi, che intende riportare alla memoria una vicenda dimenticata, ridando voce ai profugati della Valbrenta. Sabato 11 agosto alle 17.30 nella rimessa locomotive di Primolano Paola Rossi e Carlo Presotto, accompagnati dalla musica dal vivo della Banda Brian, racconteranno l’odissea di numerosi abitanti del territorio vicentino, costretti ad abbandonare le loro case quando il fronte italiano divenne teatro di sanguinosi scontri durante la Grande Guerra.

Il testo, ispirato liberamente ai libri “Un viaggio lungo un secolo” di Angelo Chemin e Daniela Caenaro e “Il profugato di San Nazario e della Valbrenta dopo Caporetto” di Eugenio Campana, ha inizio proprio dalla rimessa dei treni della stazione di Primolano, uno dei luoghi da cui i profughi partirono.

Il 24 ottobre 1917 l’esercito austroungarico forza la difesa italiana sull’Isonzo: è la disfatta di Caporetto. La nuova linea del fronte si stabilisce tra l’Altipiano d’Asiago, il monte Grappa e il fiume Piave, costringendo oltre mezzo milione di civili a fuggire dalle province di Udine, Belluno, Treviso, Venezia e Vicenza.

Lo spettacolo racconta l’esperienza del profugato da un punto di vista esclusivamente umano, per riportare alla luce un capitolo di storia nazionale dagli esiti diversi e dalle molte sfaccettature. Un tema che si ripete nella storia, e che continua ad essere argomento più attuale che mai.

La rimessa delle locomative si trova in via Libertà 10 a Primolano. Prenotazione consigliata
Info e prenotazioni: Biglietteria festival, 0424.524214

Articoli correlati

Valsugana paralizzata per una perdita di gas

Redazione

Ad Operaestate Festival il nuovo spettacolo di Marco Paolini

Redazione

Il liceo Brocchi fa incetta di premi

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più