5.3 C
Bassano
13 Aprile 2021
Bassano Cronaca Cronaca Bassano In Evidenza

Accoltellato in Colombia l’ex sacerdote di Rossano accusato di pedofilia

ROSSANO. Lui 76 anni, l’altro appena maggiorenne. Vivevano insieme in un appartamento di Medellin, in Colombia. Poi una lite, dovuta alla volontà di troncare il rapporto omossessuale che stavano vivendo. A deciderlo sarebbe stato Dino Cinel, ex sacerdote di Rossano Veneto, e per questo motivo il suo compagno, un ragazzo colombiano di 18 anni, l’ha ucciso a coltellate. E’ stato lui stesso, il giovane amante, a chiamare la polizia di Medellin confessando tutto. Le forze dell’ordine, accorse tempestivamente sul posto, avrebbero addirittura salvato la vita del ragazzo che, sopraffatto dai sensi di colpa, stava per lanciandosi dal sesto piano del palazzo dove la coppia abitava.

Dino Cinel, trasferitosi negli anni Settanti in America, era molto noto nel Padovano perché una decina di anni fa i sindaci di Cittadella e San Martino di Lupari gli negarono la residenza dopo che l’ex sacerdote era finito in un maxi-scandalo legato a pesanti accuse di pedofilia. Cinel era stato allontanato dalla Chiesa Cattolica, perdendo la condizione di sacerdote, ed in quel periodo si parlò di una grande quantità di materiale pedopornografico trovato in suo possesso. Da allora il 76enne aveva sempre cercato di riabilitare la sua immagine, difendendosi e denunciando i sindaci Gerry Boratto e Massimo Bitonci, entrambi per diffamazione. Chiese un maxi-risarcimento ma perse la causa. La notizia della sua morte, avvenuta in modo così violento, ha suscitato un certo clamore anche nel Vicentino e nel Padovano, dove era tornato provvisoriamente a vivere e dove in molti ricordano Dino Cinel per le sue feroci polemiche contro chi gli rinfacciasse lo scandalo pedopornografico che lo aveva travolto in passato.

Articoli correlati

Spacciatore in manette: nascondeva oltre un chilo di cocaina sotto la maglietta

Redazione

“La salute nel piatto”: prevenzione attraverso l’alimentazione

Redazione

Scommetteva con i proventi dell’evasione fiscale: sequestrato un immobile a un bassanese

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più