22.1 C
Bassano
24 Settembre 2021
Attualità Attualità Bassano Bassano

Ad Operaestate Festival il nuovo spettacolo di Marco Paolini

BASSANO. Martedì 21 e mercoledì 22 luglio, alle 21.30, il palco del Teatro al Castello Tito Gobbi di Bassano si accende per “Senza confini_NO border”, il nuovo lavoro di Marco Paolini, accompagnato sul palco dal violoncellista Mario Brunello, dalla cantante Saba Anglana e dal maestro Andrea Marcon con il Venice Baroque Consort. 

Uno spettacolo che unisce musica, canto e narrazione, in una sorta di viaggio, oltre i confini, dove il filo conduttore ruota attorno al tema della follia. Non la follia che ci si aspetterebbe, ma la primissima ad aver superato i confini di un’Europa non ancora unita, la primissima ad aver creato un’Europa unita: quella musicale.
La Follia investigata dalle interpretazioni di Mario Brunello –  musicista affascinante dotato di libertà espressiva rara, a suo agio come solista, così come nella musica da camera e nei progetti artistici più innovativi – insieme ad Andrea Marcon e al Venice Baroque Consort, ensemble fondato dallo stesso Marcon nel 19997, che suona su strumenti d’epoca o su copie degli stessi, capace, nel giro di pochi anni di  conquistare il favore del pubblico nazionale ed internazional,   è una sorta di  “basso ostinato” di origine iberica, tra i più antichi della musica europea. Oggetto di ispirazione ed elaborazione da parte dei più grandi compositori europei: da Corelli a Bach e Marais, da Vivaldi a Händel per arrivare alla musica del Novecento.
A legare la musica e la parola ai racconti di Paolini, sarà la potente voce soul di Saba Anglana, attrice, cantautrice, 4 album musicali distribuiti in 60 paesi, con testi scritti nelle lingue che compongono il suo albero genealogico, formato tra Italia e Africa orientale.
In scena e in regia Marco Paolini, con “Il Filo”, un racconto di tenacia e difesa del senso di Europa e “Oltre cortina”, un viaggio oltre confine, prima che l’Europa cominciasse ad allargarsi e ad abbattere i propri muri.

Articoli correlati

Operaestate: tre giovani virtuosi al chiostro del museo

Redazione

Chiusa la campagna abbonamenti del Bassano

Redazione

Una mostra dedicata agli “Skiatori della grande guerra”

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più