22.1 C
Bassano
24 Settembre 2021
Bassano Cronaca Cronaca Bassano

“Adeguamento sismico”: 4,3 milioni di euro per il San Bassiano

La sanità veneta può contare da oggi su nuovi investimenti per un totale di 330 milioni 156 mila euro. Di questi, 4,3 sono destinati all’ospedale di Bassano, motivazione: “adeguamento sismico”. Si tratta della ripartizione minore fra quelle assegnate. Per l’adeguamento dell’ospedale di Cittadella, in base alle necessità, i milioni stanziati sono 35.

La cifra complessiva è destinata a sostenere 12 importanti progetti che la Regione del Veneto aveva proposto per l’assegnazione di fondi Cipe, il cui elenco nazionale ha avuto via libera in Conferenza Stato-Regioni.

I progetti veneti, che fanno parte di un elenco di priorità a suo tempo richiesto dal Cipe alla Regione, riguardano tutte le Ullss e l’Istituto Oncologico Veneto e, come previsto dalla normativa nazionale, sono rivolti particolarmente a programmi di adeguamento antincendio, adeguamento sismico e ammodernamento tecnologico.

L’elenco dei progetti finanziati:

• Ulss 1 Dolomiti – miglioramento sismico dell’Ospedale di Belluno (35 milioni).
• Ulss 2 Marca Trevigiana – realizzazione nuovo blocco urgenze-emergenze e adeguamento dei fabbricati esistenti dell’ospedale di Conegliano (67,5 milioni)
• Ulss 3 Serenissima – restauro sanitario dell’ospedale di Dolo (40 milioni); miglioramento sismico dei padiglioni Neurodermo, Mendicanti, Piastra Urgenza e Semerani e restauro sanitario dell’ospedale civile SS Giovanni e Paolo di Venezia (59,5 milioni).
• Ulss 4 Veneto Orientale – adeguamento sismico e antincendio dell’ospedale di San Donà di Piave (6,2 milioni).
• Ulss 5 Polesana – ristrutturazione e adeguamento agli standard e alla programmazione dell’ospedale di Rovigo (30 milioni)
• Ulss 6 Euganea – adeguamento e messa a norma dell’ospedale di Cittadella (35 milioni).
Ulss 7 Pedemontana – adeguamento sismico dell’ospedale di Bassano (4,3 milioni)
• Ulss 8 Berica – ristrutturazione ospedale San Bortolo di Vicenza (ex seminario) (20 milioni); opere di attivazione e completamento del nuovo polo ospedaliero di Arzignano-Montecchio (20 milioni).
• Ulss 9 Scaligera – adeguamento sismico e antincendio, nuova piastra sale operatorie e ristrutturazione ospedale di Legnago (31,3 milioni).
• Istituto Oncologico Veneto-IOV – adeguamento normativo antincendio e antisismico (15 milioni).

Articoli correlati

Cantine di tutta Italia al Bassano Wine Festival

Redazione

Escursione sfortunata: cade e si rompe una gamba

Redazione

Crack Mercatone Uno: i bassanesi Savio e Beozzo guidano la neonata associazione dei creditori

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più