2.2 C
Bassano
6 Dicembre 2021
Attualità Attualità Bassano Bassano Marostica

Antica Fiera di San Simeone, record di visitatori e turisti

Soddisfatti anche produttori ed esercenti.

Marostica, 2 novembre 2021– Successo di pubblico, oltre ogni aspettativa, per il ritorno dell’Antica Fiera di San Simeone di Marostica. Nella giornata di domenica oltre 13.000 persone hanno visitato la cittadina, grazie al ricco programma della manifestazione, dedicato alla valorizzazione dei prodotti tipici e dell’artigianato locale, ma anche con una nutrita proposta di eventi, dall’animazione di artisti di strada del centro storico agli spettacoli in castello, in occasione delle… notti degli spiriti.

“La fiera è stata meta di molti turisti provenienti soprattutto dalle vicine Lombardia ed Emilia Romagna, con una presenza importante anche di turisti. Abbiamo registrato nei parcheggi comunali oltre 220 camper!– dichiara il sindaco di Marostica Matteo Mozzo– Tradizione, prodotti del territorio, autenticità delle proposte, ma anche collaborazione e gioco di squadra tra tutti i protagonisti dell’organizzazione, uniti alla bellezza di uno scenario unico, sono gli ingredienti del successo, sostenuti da una ampia e mirata campagna di comunicazione social ad opera dell’amministrazione comunale, oltre i confini regionali”.

Da un’analisi dei flussi di richieste di informazioni sulla fiera attraverso i canali social e il sito turistico dell’Amministrazione, le provenienze riguardano per il 47% la Lombardia, per il 24% l’Emilia Romagna, per il 29% Friuli,  Trentino e altre zone del Veneto

“Marostica, con il suo patrimonio monumentale e ambientale, si candida a meta di un turismo sempre più vivace e qualificato – commenta l’assessore al turismo e alle attività produttive Ylenia Bianchin – Il ritorno in grande stile della Fiera e, prima, la Camminata fra gli olivi, sono solo la ripresa di una percorso di promozione iniziato prima del Covid. E il prossimo week end ci aspetta un’altra meraviglia: una fiera del cioccolato completamente rinnovata!”. 

Successo anche per il doppio appuntamento al Castello Inferiore proposto da Pro Marostica, con un tutto esaurito sia per lo spettacolo del sabato “Cose dell’altro mondo”, dedicato ai più piccoli, che per quello della domenica, “La notte degli spiriti”, per un pubblico più adulto. “In queste due giornate per gli spettacoli sono entrate in Castello ben 1.200 persone, a fronte di una mobilitazione imponente di 80 figuranti e 40 volontari di servizio – rivela il presidente Simone Bucco – Il mistero affascina, ma affascina ancora di più un castello valorizzato con una regia di qualità e allestimenti ad opera d’arte. Abbiamo ricevuto molti apprezzamenti sia per il lavoro degli artisti sia per le scenografie, con le meravigliose sculture di Uccio Texuture. Pro Marostica, in collaborazione con l’Amministrazione, ha curato anche l’allestimento e l’animazione della piazza:“La fiera è stata un successo, sia dal punto di vista delle presenze, sia della qualità della proposta. Una vera festa delle tradizioni”.

Grande soddisfazione anche da parte dei produttori presenti in Piazza. “E’ stata la fiera del ritorno alla normalità, fondamentale anche per il morale”– commenta Raffaele Cogo, presidente di Campagna Amica Vicenza – “Un’organizzazione impeccabile che ha portato in sicurezza in città molti cittadini e visitatori a riscoprire e conoscere i prodotti della terra. Si è trattato di una clientela consapevole e sempre più attenta ai prodotti di provenienza locale. Benissimo, da parte nostra, anche i laboratori per famiglie, dedicati agli asinelli e alle mele antiche. Abbiamo constatato che la conoscenza genera un acquisto consapevole, fondamentale per il nostro settore e per la fiducia instaurata con il consumatore”. 

Bilancio positivo infine anche gli esercenti che in occasione della fiera hanno tenuto alzate le saracinesche. “La fiera ha generato un importante afflusso di persone fin dal mattino e, nonostante non sia stato possibile organizzare la tradizionale tombola in piazza, la gente è rimasta fino a sera, con ottimi riscontri per i pubblici esercizi  – spiega Marisa Lunardon, presidente di Confcommercio Marostica – Per i negozianti è stata un’occasione di promozione dell’immagine e dei servizi della città e di un ritorno ormai sempre più vicino alla normalità”. 

Articoli correlati

Musicall, viaggio tra teatro e musica

Redazione

Isolamento in hotel per i positivi asintomatici

Redazione

Furto e ricettazione: denunciate quattro persone e recuperata merce per 4mila euro

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più