24.2 C
Bassano
21 Maggio 2022
Attualità Attualità Bassano Bassano

“Asiago da fiaba”: i due week-end magici di maggio

ASIAGO. C’era una volta “Asiago da Fiaba”. Le date da segnare sul calendario sono i weekend del 18-19 e del 25-26 maggio: quest’anno la grande festa popolare e corale organizzata dal Comune di Asiago in collaborazione con la Confcommercio Mandamento di Asiago si prepara a un grande ritorno.

Basta esplorare strade e vie del centro per scoprire i personaggi dei grandi classici della letteratura dell’infanzia e non solo, come Pinocchio, Alice nel Paese delle Meraviglie, Cenerentola, Cappuccetto Rosso e anche Mary Poppins, una delle novità di quest’anno. A ciascuna di queste storie è dedicata un’area speciale, con comparse in costume, allestimenti, giochi. Asiago si trasformerà quindi in una fiaba vivente, con “postazioni” fiabesche, laboratori creativi, letture animate, spettacoli teatrali e di danza, musica e animazioni.

In un’area speciale – tutta da scoprire – i visitatori troveranno una sorpresa, la “fata dei boschi”: un angolo di Asiago dedicato all’Altopiano, alla sua storia e alle sue leggende, e soprattutto alla natura, grande protagonista. Laboratori e attività guideranno i bambini alla scoperta del territorio, con la partecipazione dell’Osservatorio Astronomico.

Non solo: quest’anno abitanti e turisti sono invitati a partecipare a un divertente flash mob che si terrà le due domeniche, quindi il 19 e il 26 maggio. I dettagli sono ancora una sorpresa, ma sarà sicuramente un momento indimenticabile per tutti. I due sabati, il 18 a il 25 maggio, alle ore 21.00, torna invece l’appuntamento al cinema con proiezioni speciali all’aperto e a teatro a tema fiabe e leggende.

L’evento riunisce esercenti, negozianti, operatori turistici, associazioni e tanti volontari legati al territorio: nel centro storico di Asiago, piccolo distretto commerciale, si trovano tantissime botteghe dedicate alla gastronomia, all’antiquariato, alle opere d’arte, ma anche ristoranti e locali che si coloreranno di magia.

Articoli correlati

Lui scrive “Deisel”, tutti leggono “Diesel”… l’ultima trovata di Rosso

Redazione

Oliver Stone si racconta al teatro Gobbi

Redazione

Un insetto nel riso della mensa della scuola primaria

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più