8.4 C
Bassano
29 Novembre 2020
Bassano Cronaca Cronaca Bassano In Evidenza

Bassanese smaschera un falsario: aveva comprato l’iPhone con banconote contraffatte

BASSANO. Avete presente la “Banda degli onesti”, celebre film di Totò? In quella pellicola tre falsari dal cuore nobile riuscirono a riprodurre banconote da 10 mila lire ma ebbero paura di usarle. Non ne ha avuta, invece, il falsario salernitano che ha comprato un iPhone usando soldi falsi ma che è stato smascherato proprio grazie ad uno smartphone simile a quello che l’aveva spinto ad imbastire il raggiro. E’ infatti grazie ad una foto, scattata con il cellulare, che un 39enne bassanese è riuscito a rintracciare l’autore di una truffa ai suoi danni. A Natale lo scaltro 39enne aveva ricevuto in regalo un iPhone come quello che, pochi giorni prima, aveva acquistato in un negozio. E così, come fa oramai la stragrande maggioranza dei privati, ha messo in vendita il doppione su un sito internet al prezzo di 960 euro.

Evidentemente un affare perché, in meno di una settimana, ecco arrivare un compratore disposto a ritirare personalmente il prodotto. L’appuntamento si svolge in un bar di Bassano dove il venditore si accorge dell’atteggiamento sospetto con cui l’uomo imbastisce tutta la trattativa. Al momento di pagare, il compratore tira fuori un mazzo di banconote da 20 euro e si porta via l’iPhone. Tuttavia il 39enne bassanese, mosso da un istinto da vero detective, preferisce mettersi al sicuro e fotografa la targa dell’auto del compratore. Subito dopo, nel controllare il denaro ricevuto, il venditore si accorge che tutte le banconote da 20 avevano lo stesso numero di serie e quindi erano palesemente false.

Immediatamente è scattata la denuncia alla polizia che, proprio grazie alla foto della targa, riesce a risalire ad A.P., salernitano residente a Dolo e convivente in una famiglia di nomadi. L’uomo alla visita degli agenti ha dichiarato di avere rivenduto l’iPhone e di non avere nulla a che fare con il denaro falso. Nella conseguente perquisizione dell’appartamento i poliziotti hanno trovato uno smartphone con prove inequivocabili dell’attività di falsario.

Articoli correlati

“Mini daspo” ad un parcheggiatore abusivo

Redazione

Tamponamento fra tre camion, grave un autista

Redazione

Chiuso un centro massaggi a luci rosse

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più