12.6 C
Bassano
27 Novembre 2020
Dal Nordest

Bimbi percossi per educarli all’Islam, Finco: “Le istituzioni si schierino per cacciare questi individui”

PADOVA. “Ennesime violenze sui bambini per inculcare, a suon di schiaffi, minacce e umiliazioni, un’educazione religiosa. Episodi che non possiamo tollerare e che dobbiamo condannare con forza, da ogni fronte». Così Nicola Finco, capogruppo in Consiglio regionale del Veneto della Lega, commenta l’arresto di un imam a Padova, accusato di aver picchiato ripetutamente piccoli alunni tra i cinque e i dieci anni della scuola islamica del quartiere dell’Arcella. «E’ stato grazie all’intervento delle insegnanti, cui i bimbi si sono rivolti per chiedere aiuto, che questo personaggio è stato fermato – continua Finco -. Una ulteriore conferma di quanto la scuola e le istituzioni in generale siano importanti come punto di riferimento per i nostri bambini. E’ però sconvolgente che ci siano ancora persone che pensino di potersi comportare in questo modo, mettendo in pratica comportamenti barbari pur di imporre le proprie ideologie. E anche se al momento non risultano, tra i vari precetti trasmessi ai piccoli, anche pensieri estremisti, non possiamo accettare che i bambini, per i quali dovremmo essere un esempio, vengano maltrattati in questo modo. Tutte le forze politiche, da destra a sinistra, anche quelle che hanno sempre difeso le politiche dell’accoglienza, devono immediatamente dissociarsi da questi personaggi e chiederne l’immediata espulsione”.

 

Articoli correlati

Strade di sangue, ancora una vittima

Redazione

Da ore nella morsa del fango, meticcio salvato dai pompieri

Redazione

Scomparso da 45 giorni, il corpo trovato in un’auto incidentata

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più