27.9 C
Bassano
27 Maggio 2022
Bassano Cronaca Cronaca Bassano

Bonifica anti-processionarie: Diesel Farm sostituisce i pini a San Benedetto

MAROSTICA. Diesel Farm sta avviando un progetto di bonifica che riguarda un’area all’interno dei terreni di proprietà nel Comune di Marostica.

Si tratta di un intervento di sostituzione di alcune specie arboree a lato strada vicinale San Benedetto che collega la chiesetta di Sant’Agata con Via Canale, parte di un percorso individuato come “Itinerario n.36 – Colline di San Benedetto”.  L’attacco della processionaria ha definitivamente compromesso la vitalità degli alberi. A questo si sommano altre due gravi concause: un impianto troppo serrato degli alberi e la forte incompatibilità del Pino Nero sulle colline di Marostica.

Gli studi quindi hanno consigliato l’eliminazione delle piante presenti e la progettazione di una adeguata riqualificazione, compatibile con il contesto paesaggistico circostante, mediante una nuova piantagione arborea con specie autoctone e rappresentative del paesaggio che caratterizza le colline circostanti.

Abbiamo deciso di informare di questo intervento la cittadinanza per non creare allarmismi. Si tratta infatti di un luogo molto amato dai marosticensi che sarà ripristinato rispettando la coerenza architettonica e paesaggistica, ma anche la sicurezza e l’attrattività turistica” spiega il sindaco di Marostica Matteo Mozzo. “Le piante ammalate verranno sostituite con essenze arboree autoctone come l’Acero campestre e montano, il Cipresso, la Quercia, il Frassino, il Carpino”.

Con l’intervento di bonifica e reinnesto, di considerevole impatto economico ed a carico dell’Azienda, Diesel Farm intende garantire la sicurezza di tutte le persone, sportivi e visitatori, che transitano quotidianamente su Via San Benedetto e, allo stesso tempo, valorizzare un percorso legato alla storia del territorio marosticense e della Pedemontana” spiega l’amministratore delegato di Diesel Farm Arianna Alessi “La tutela dell’utilizzo pubblico di Via San Benedetto rappresenta infatti un obiettivo prioritario, soprattutto dal punto di vista turistico, e una risorsa da valorizzare”.

Diesel Farm è una azienda agricola nata a metà degli anni 90, a seguito dell’acquisto da parte di Renzo Rosso dell’intera area (di circa 100 ettari, suddivisi in sette colline). Al suo interno l’attività esercitata varia dalla coltivazione di vigneti, oliveti e frutteti (tutti i prodotti hanno certificazione biologica) e comprende l’attività zootecnica con animali al pascolo, e ampie zone di tutela del bosco.

Nella foto: il sopralluogo del sindaco d Marostica Matteo Mozzo con l’amministratore delegato di Diesel Farm Arianna Alessi.

Articoli correlati

Uno orina nel parco, un altro fugge all’alt: supermulta a due albanesi

Redazione

Ferma un passante e gli ruba i soldi: presa

Redazione

Al museo “Testimonianze e colori della quarantena”

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più