17.4 C
Bassano
19 Settembre 2020
Attualità Attualità Bassano Bassano

“Caffè Botanici”: alla riscoperta dei Giardini Parolini

BASSANO. I Musei Civici e l’Amministrazione Comunale di Bassano, in collaborazione con l’Associazione Oncologica San Bassiano Onlus e l’Istituto Agrario “Alberto Parolini”, organizzano i “Caffè botanici”, quattro appuntamenti fra settembre e ottobre. Si tratta di passeggiate tematiche, incontri pensati per avvicinare i partecipanti al mondo dei vegetali valorizzando la ricchezza del Giardino Parolini e delle vie adiacenti.

I quattro incontri dei Caffè Botanici, previsti per giovedì 10 e 17 settembre e giovedì 1 e 8 ottobre 2020, avranno luogo presso il Giardino Parolini e dintorni, e si terranno dalle 17:30 alle 19:00. In caso di maltempo gli incontri verranno rinviati nelle giornate di riserva del 15 e 22 ottobre. Ogni incontro — ad accesso libero — sarà aperto, nel rispetto delle misure di sicurezza e delle normative in vigore, ad un massimo di 20 partecipanti. La prenotazione obbligatoria, anche nel caso di un solo incontro, sarà vincolante. Info e prenotazioni T +39 0424 519 901 biglietteriamusei@comune.bassano.vi.it

Curati da Giuseppe Busnardo, dottore naturalista e botanico, i quattro appuntamenti guideranno i partecipanti alla scoperta della città attraverso le sue erbe e le sue piante, una tradizione di rilevanza storica che affonda le sue radici fino al 1805, anno in cui il Giardino venne fondato da Alberto Parolini. Nobile bassanese allievo di Giambattista Brocchi, Parolini arriverà a contare nel suo giardino, nel 1829, più di 3200 specie di piante diverse. Giusto un secolo dopo, nel 1929, il Giardino venne ceduto al Comune di Bassano, dopo essere stato nominato “Monumento Nazionale”.

L’iniziativa nasce dalla convenzione stipulata tra il Comune, l’Associazione Oncologica San Bassiano Onlus e l’Istituto Agrario “Alberto Parolini” per promuovere la conoscenza del Giardino Parolini e diffondere le attività socialmente aggreganti che valorizzino la persona, la qualità di vita dell’individuo e i beni pubblici. Il programma proseguirà poi, nel periodo invernale, con i corsi di orticoltura teorico-pratici a cura dei docenti dell’Istituto Agrario “Alberto Parolini”, rivolti anche ai cittadini desiderosi di apprendere le tecniche base dell’orticoltura sostenibile.

Articoli correlati

Incidente sul lavoro: 55enne perde la vita

Redazione

Open Innovation, una necessità per la crescita delle aziende

Redazione

Topi d’appartamento incastrati dalle impronte

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più