6.3 C
Bassano
24 Gennaio 2021
Attualità Attualità Bassano Bassano

Ciclocross del Brenta: festa per 400

TEZZE SUL BRENTA. Il 4^ Ciclocross del Brenta al Parco dell’Amicizia di Tezze sul Brenta, nel vicentino, è stato un successo a 360 gradi. Più di 400 atleti, tracciato spettacolare e pubblico delle grandi occasioni sono stati gli ingredienti chiave della 4^ tappa del Trofeo Triveneto. Pietro Lucatello e Yari Cisotto della Fox Team, cuore e anima della manifestazione, sono stati graziati anche dalle condizioni meteo perfette. Il percorso di 2,3 chilometri, che presentava tratti spettacolari dalle buffe denominazioni come il “Cavatappi” e le discese “Raptor” e “Vertigo”, è stato apprezzato da tutti i partecipanti.

La mattinata si è aperta con la competizione riservata i giovanissimi della G6. Tra i maschietti nel finale è emersa l’azione del trevigiano Jacopo Pavanello (Mosole), che ha preceduto Stefano Sacchet (Bettini Bike) e Alessio Gerotto (Velociraptors). Tra i caschetti rosa vittoria della lombarda Arianna Bianchi (Carbonhubo) su Alice Saligari (Melavì Focus) e Bianca Perusin (Manzanese).

La prova degli esordienti del 2° anno è stata resa vivace dallo scontro tra il bellunese Mattia Settin (Velociraptors) e il trevigiano Luca Graziotto (Mosole). Alla fine è riuscito a spuntarla Settin, mentre la terza piazza è andata a Ettore Prà (Hellas Monteforte). La prova femminile è stata dominata da Valentina Corvi della Melavì Focus Bike, che ha inflitto più di un minuto alle avversarie. Seconda e terza posizione per Matilde Turina (Sportivi del Ponte) e Anna Cecconello (Wilier Breganze).

Gli allievi del secondo anno hanno dato vita ad una gara entusiasmante. Il friulano Olivo, il veneziano Tagliapietra e il trevigiano Perin hanno lottato fino all’ultimo per la vittoria. Nel finale l’ha spuntata Bryan Olivo (Bannia) su Edoardo Tagliapietra (Libertas Scorzè) e Fabrizio Perin (Sanfiorese).

Tra gli allievi del 1° anno non c’è stata storia. Il bellunese della Sorgente Pradipozzo Edoardo Bolzan ha impresso un ritmo superiore a tutti gli altri che gli ha consentito di alzare le braccia al cielo. Seconda e terza piazza per Andrea Dallago (Alto Adige) e Luca Furlan (Piton).
Tra le allieve oggi è tornata alla vittoria una ragazza della provincia di Sondrio, ovvero Sara Marenghi della Melavì Focus Bike, che ha preceduto Elisa Rumac della Jam’s Bike e Benedetta Brafa, anch’essa Melavì Focus.

La gara riservata agli amatori della fascia 1 ha proposto una nuova netta vittoria di Carmine del Riccio (Zanolini). Le fascie 2 e 3 sono state vinte in maniera netta da Gianfranco Mariuzzo (Mtbsantamarinella) e da Giuseppe Dal Grande (Olympia). Tra le Master invece si è imposta Elis Simeoni (Sacilese).

Il pomeriggio si è aperto con gli juniores e le donne open. Pronti via, il friulano di Buja Davide Toneatti (Dp66), a meno di 24 ore dalla trasferta in Coppa del Mondo, ha subito imposto un ritmo di gara notevole, accumulando un margine di vantaggio notevole e infliggendo quasi un minuto e mezzo a Davide De Pretto (Borgo Molino) e a Tommaso Bergagna (Jam’s Bike).

Donne open La prova riservata alle donne open è stata semplicemente entusiasmante. A renderla tale ci hanno pensato l’altoatesina Anna Oberparleiter (Team Lapierre) e la bergamasca Silvia Persico (Sorgente Pradipozzo) che hanno offerto un duello di potenza, tecnica e cuore. Nonostante i numerosi attacchi da parte di entrambe, l’epilogo è stato di sprint a due. L’ha spuntata Silvia Persico. Terza posizione per Letizia Borghesi (Bepink). Tra le donne juniores la prima piazza è stata conquistata da Asia Zontone (Dp66).

Open Anche la gara riservata agli open è stata ricca di emozioni. Da subito si è però capito che l’elite friulano Marco Ponta (Funbike Cussigh) aveva una marcia in più. Giro dopo giro ha accumulato un margine di vantaggio notevole. Solo il trentino del Team Lapierre Martino Fruet ha provato ad andare a riacciuffare il fuggitivo, ma ha dovuto accontentarsi della seconda piazza, mentre la terza è andata a Matteo Vidoni (Dp66), migliore degli under.

Nella pausa tra le gare mattutine e pomeridiane, è andata in scena la 2^ edizione del Bunny Hop Contest. Numerosi atleti si sono dilettati nel far balzare la bici in aria per evitare gli ostacoli e superarli. Il più abile è stato Edoardo Tagliapietra. Bravi Federico Saccon e Michele Chiandussi che si sono piazzati in seconda e in terza posizione.

“Oggi è stata la prima gara organizzata con la nostra nuova squadra, la Fox Team – racconta il presidente dell’organizzazione Pietro Lucatello – La fatica quest’anno è stata maggiore perché sulle nostre spalle c’era tutto il lavoro organizzativo e la fondazione del nuovo team. Però la soddisfazione è stata doppia, anche nel vedere i ragazzi Alessandro Filippo Matteo e Erik sfrecciare sul nostro tracciato con la nostra divisa. Siamo molto soddisfatti. Tutto è andato bene. Tanti partecipanti e tanto pubblico. Tutti hanno apprezzato il nostro sforzo”.

Campioni provinciali Vicenza
Esordienti Leonardo Lunardon, Anna Cecconello.
Allievi 1° anno Gabriele Simonetto
Allievi 2° anno Eros Simonetto
Allieve Lucia Dal Pozzolo
Juniores Mattia Sabbadin
Campioni provinciali Padova
Esordienti Matteo Bellucco
Allievi Alessandro Gallio

 

Articoli correlati

Radiocollari ai lupi per segnalare quando si avvicinano al bestiame

Redazione

Nuova stagione teatrale al ridotto del Politeama

Redazione

Ponte degli alpini: si riparte

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più