0.2 C
Bassano
7 Febbraio 2023
Bassano Cronaca Cronaca Bassano In Evidenza

Doppio colpo in poche ore: viene fermato dal titolare che stava rapinando

BORSO-CRESPANO DEL GRAPPA. Il doppio colpo della disperazione. La disperazione, forse è proprio questo il movente che ha spinto il 57enne di Onè di Fonte Tiziano Borsato, separato e disoccupato, ad improvvisarsi rapinatore. Il primo colpo gli aveva fruttato 50 euro, il secondo stava per fargliene intascare 1500 ma, con coraggio e prontezza, il titolare della Crai che stava rapinando lo ha immobilizzato. Armato di pistola e coltello, il 57enne ha tentato la rapina nel supermercato, intorno alle 19 di giovedì, ma il proprietario Vasco Fuga è riuscito a sventare il furto.

Borsato era già entrato in azione poco prima. Intorno alle 18.30 a Crespano aveva rapinato l’Erboristeria Naturalmente. Entrato con un berretto calato sulla fronte e una sciarpa sul viso, ha chiesto i soldi dell’incasso a Gianfranco Momoli, titolare dell’attività. Bottino misero: solo 50 euro. Così, il rapinatore 57enne è passato al “piano B”. Ha raggiunto Borso con la propria auto. Resta da capire se ci fosse lui o un complice al volante. E’ entrato al supermercato di Vasco Fuga, minacciando la cassiera ed intimandole di consegnare i circa 1500 euro presenti in cassa. Ma quando Vasco intuisce l’accaduto, si avventa sul bandito e lo fa cadere a terra. Borsato tenta e di estrarre il coltello, ma il titolare della Crai salta sulla schiena del bandito e lo immobilizza. Il tutto mentre i carabinieri stavano entrando nel market, prendendo in consegna Borsato.

Articoli correlati

E’ morto Paolo Rossi

Redazione

Titolare di una nota concessionaria si schianta con l’aliante

Redazione

Scippi agli anziani nel Bassanese e nella Castellana: due arresti

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più