9.1 C
Bassano
20 Ottobre 2021
Bassano Cronaca Cronaca Bassano In Evidenza

Doppio colpo in poche ore: viene fermato dal titolare che stava rapinando

BORSO-CRESPANO DEL GRAPPA. Il doppio colpo della disperazione. La disperazione, forse è proprio questo il movente che ha spinto il 57enne di Onè di Fonte Tiziano Borsato, separato e disoccupato, ad improvvisarsi rapinatore. Il primo colpo gli aveva fruttato 50 euro, il secondo stava per fargliene intascare 1500 ma, con coraggio e prontezza, il titolare della Crai che stava rapinando lo ha immobilizzato. Armato di pistola e coltello, il 57enne ha tentato la rapina nel supermercato, intorno alle 19 di giovedì, ma il proprietario Vasco Fuga è riuscito a sventare il furto.

Borsato era già entrato in azione poco prima. Intorno alle 18.30 a Crespano aveva rapinato l’Erboristeria Naturalmente. Entrato con un berretto calato sulla fronte e una sciarpa sul viso, ha chiesto i soldi dell’incasso a Gianfranco Momoli, titolare dell’attività. Bottino misero: solo 50 euro. Così, il rapinatore 57enne è passato al “piano B”. Ha raggiunto Borso con la propria auto. Resta da capire se ci fosse lui o un complice al volante. E’ entrato al supermercato di Vasco Fuga, minacciando la cassiera ed intimandole di consegnare i circa 1500 euro presenti in cassa. Ma quando Vasco intuisce l’accaduto, si avventa sul bandito e lo fa cadere a terra. Borsato tenta e di estrarre il coltello, ma il titolare della Crai salta sulla schiena del bandito e lo immobilizza. Il tutto mentre i carabinieri stavano entrando nel market, prendendo in consegna Borsato.

Articoli correlati

Scoperta centrale della droga: tre in manette

Redazione

Da ore nella morsa del fango, meticcio salvato dai pompieri

Redazione

Spv: riapre il viadotto di Travettore

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più