4.8 C
Bassano
2 Marzo 2021
Bassano Castelfranco Cronaca Cronaca Bassano Cronaca Castelfranco In Evidenza

Giallo di Sofyia: i Ris cercano le risposte nell’auto della vittima

CORNUDA. Gli investigatori hanno pochi dubbi: ad assassinare Sofyia Melniyk non può che essere stato il suo compagno, Daniel Pascal Albanese. L’uomo, un disoccupato 50enne, si è poi impiccato, probabilmente perchè assalito dal panico per la separazione con la 43enne ucraina. Il 43enne si sarebbe, infatti, sentito perduto dopo che Sofyia Melniyk gli aveva confessato di essersi innamorata di un altro. Ma sull’omicidio della vittima restano ancora tanti aspetti da chiarire. Risolutiva, in tal senso, potrebbe essere l’analisi dell’interno dell’automobile dove, presumibilmente, si sarebbe consumato l’efferato delitto. Sudore, tracce di sangue, residui biologici sono una specie di “scatola nera” che si nasconde fra i sedili, sul volante e nel bagagliaio della Renault Megane della 43enne ucraina. Poi l’inchiesta potrà essere archiviata per morte del reo.

Il lavoro dei Ris si rivelerà, con ogni probabilità, determinante per ricostruire la dinamica dell’aggressione. Infatti, nel bagagliaio della macchina c’era sangue, compatibile con un corpo adagiato nel baule. Così come ci sono piccole particelle di sangue sul volante delle Renault che, secondo i carabinieri, apparterrebbero all’assassino il quale, dopo averla uccisa, ha trasportato Sofyia sul monte Grappa per scaraventarla in un dirupo. Poi, con la Renault della donna, Daniel Pascal Albanese è tornato fino a Maser, dove l’ha abbandonata. Per rientrare a Cornuda potrebbe essersi servito di un passaggio ma nessuno sembra aver visto nulla. Le indagini, intanto, continuano a ritmo serrato anche se i sospetti sono arrivati ad essere quasi una certezza. Tuttavia, la Giustizia non vive di “sensazioni” e bisognerà completare l’iter investigativo prima di determinare inequivocabilmente il ruolo del colpevole. Di certo l’atteggiamento del 50enne ha sollevato molti dubbi: non ha denunciato la scomparsa di Sofiya, ha tranquillizzato lui stesso la persona che Sofiya stava frequentando e che aveva chiamato a casa di Pascal per sapere come mai la donna non rispondesse al telefono. Inoltre, in base a quanto riferito da una vicina, Daniel Pascal Albanese lavato più volte l’auto in garage nei giorni seguenti la sparizione della donna.

Articoli correlati

Ciclocross: Veronica Grisotto svetta in Coppa Italia

Redazione

Affitti in nero in centro storico per 240 mila euro

Redazione

L’appartamento va a fuoco mentre la famiglia è in vacanza

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più