3.8 C
Bassano
24 Novembre 2020
Cronaca Cronaca Vicenza Vicenza

Gianluca Cavion è il nuovo presidente di Confartigianato Vicenza

Attivate le procedure previste, il Consiglio Direttivo di Confartigianato Imprese Vicenza, ha nominato Gianluca Cavion, già vice presidente, alla guida dell’Organizzazione. Una scelta che va nel segno della continuità in questa difficile fase economica e sociale che interessa le quasi 15.000 imprese di Confartigianato. Avendo già maturato una lunga esperienza accanto al presidente uscente e in qualità di membro della Giunta Esecutiva con delega alle Politiche d’Impresa, Strategie di Mercato, e per l’Imprenditoria Giovanile, Cavion è stato ritenuto dal Consiglio Direttivo la persona più idonea per proseguire un cammino che vedrà Confartigianato impegnata in prima linea su più fronti nei prossimi mesi. Forte delle esperienze associative che nel tempo hanno toccato diversi aspetti degli ambiti associativi, dal territorio, alle categorie, dagli enti bilaterali al settore del credito, Cavion guiderà l’Associazione per i prossimi 2 anni.
“Ringrazio i colleghi del Consiglio Direttivo per la fiducia che mi hanno voluto accordare e un sincero e personale ringraziamento va ad Agostino Bonomo per gli anni di impegno messi a disposizione di Confartigianato. Raccolgo un’eredità importante ed è mia intenzione, assieme alla squadra di Giunta, farne tesoro e valorizzarla – commenta Cavion -. Il 2020 è stato un anno duro sia per i singoli che per l’economia, ma Confartigianato non ha mai perso il passo accompagnando le sue imprese giorno per giorno, decreto dopo decreto, mantenendo alta l’attenzione del legislatore verso il mondo dell’artigianato che rappresenta l’ossatura del nostro Paese. Dal sostegno alle imprese che più stanno pagando l’emergenza sanitaria e gli annessi provvedimenti, dalle strategie più idonee per un rilancio dell’artigianato, dalla diffusione di una cultura d’impresa che guarda all’innovazione e alla digitalizzazione come irrinunciabili frontiere, Confartigianato in questi mesi non ha mai abbassato la guardia esprimendo al meglio il suo ruolo di ‘corpo intermedio’. Ritengo che il ruolo di rappresentanza della nostra Organizzazione sia in questo momento di fondamentale importanza e lo sarà ancora di più nel ‘dopo pandemia’, perciò in questo contesto va rafforzato ulteriormente il dialogo con le istituzioni, da quelle locali fino alle nazionali. A livello locale la nostra presenza, già ben radicata attraverso le rappresentanze di Categoria e con i Mandamenti in ciascun Comune, è un fondamentale punto di ascolto e incontro con i nostri soci e questo ci permette di tessere rapporti con le Amministrazioni portando le istanze raccolte dai colleghi imprenditori. Ogni territorio ha le proprie specificità sotto molti punti di vista, perciò l’interlocuzione con i Sindaci, prima voce di quelle realtà, è per Confartigianato, e per le imprese che in quelle aree operano, di vitale importanza”.

Articoli correlati

Scuole superiori: la Provincia investe 6,5 milioni di euro nel Bassanese

Redazione

Drogarono una minorenne per abusarne: ai domiciliari due uomini e una donna

Redazione

Poliziotti in mountain bike

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più