17.4 C
Bassano
20 Settembre 2020
Castelfranco Cronaca Cronaca Castelfranco

Identificato chi ha danneggiato la statua del Canova. Zaia: “Paghi i danni”

Un plauso speciale ed un encomio ai bravissimi Carabinieri del Gruppo di Treviso che tempestivamente hanno identificato il turista che ha danneggiato la statua in gesso di Paolina Bonaparte al Museo Gipsoteca Antonio Canova di Possagno. Adesso però la giustizia deve fare il suo corso e chi ha compiuto un atto così scellerato deve pagare i danni procurati al patrimonio artistico del Veneto”.  

Così il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia commenta l’operazione dei Carabinieri della stazione di Pieve del Grappa, che ha portato ad identificare il turista austriaco che sabato scorso, per scattare un selfie, aveva pesantemente danneggiato la “Paolina Borghese” di Antonio Canova, custodita nella Gipsoteca di Possagno.

“I Carabinieri hanno agito bene e in fretta, adesso mi aspetto che la giustizia chieda il conto. – conclude il presidente – Non bastano delle semplici scuse. Chi ha danneggiato la statua del Canova sia consapevole della gravità del proprio indescrivibile gesto e del fatto che deve pagare. Perché il danno non è stato provocato solo ad un capolavoro d’arte, ma all’intera comunità veneta della quale l’opera di Canova è magnifica espressione”.

Articoli correlati

46enne di Rossano perde la vita in un incidente

Redazione

Addio a Iroso, l’ultimo mulo alpino

Redazione

Rubate 19 bici elettriche da Cavedon

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più