32 C
Bassano
28 Luglio 2021
Bassano Cronaca Cronaca Bassano

Il Comune interrompe il contratto di gestione del palasport

MUSSOLENTE. Il Comune di Mussolente ha pubblicato oggi all’albo pretorio la determina con cui risolve in anticipo il contratto di concessione relativo all’affidamento del servizio di gestione locale-bar, i servizi di pulizia e di custodia-sorveglianza del palazzetto dello sport all’A.S.D. B&S Sport di Mussolente, che prevedeva anche l’assegnazione in comodato d’uso gratuito dell’alloggio di servizio con scadenza a novembre del 2020.

Scrive il Comune: “La risoluzione è la conseguenza sia di ripetuti richiami formali e informali, di richieste quotidiane di pulizie e apertura del bar, nonché di una serie di inadempimenti agli obblighi contrattuali da parte dell’A.S.D. B&S Sport e per i quali il Comune nel corso dell’ultimo anno aveva notificato 8 contestazioni di addebito per un totale di 2.200 euro. Rientrano tra gli inadempimenti, lo stato generale di incuria, sporcizia, sciatteria, trascuratezza e di sostanziale stato di abbandono della struttura, considerati dal Comune inaccettabili per un luogo frequentato anche da molti minori appartenenti alla varie associazioni sportive. Questo ha comportato anche un intervento di pulizia straordinaria da parte di una ditta esterna incaricata dal Comune per poter garantire adeguate condizioni igienico-sanitarie in occasione della recente Festa delle tradizioni.
Inoltre, non raramente, il custode non ha adempiuto ai propri obblighi nel tenere aperto il bar del palazzetto nei tempi previsti. Di fronte a queste gravi omissioni il Comune ha dapprima comunicato l’avvio del procedimento di risoluzione, notificato lo scorso 22 ottobre e, vista la mancanza da parte degli interessati di presentare eventuali memorie per esporre le proprie ragioni nei 15 giorni successivi, il Comune ha poi provveduto a pubblicare la determina di risoluzione del contratto che sarà efficace dal momento della notifica (la consegna della notifica è prevista nella giornata di oggi, 8 novembre, ndr)”.

Il gestore concessionario è tenuto inoltre a tinteggiare e pulire a proprie spese l’alloggio del custode e a sgomberare il locale bar dell’attrezzatura di proprietà entro 15 giorni della cessazione del contratto. Contestualmente il custode è tenuto a riconsegnare le chiavi e a lasciare l’appartamento concesso in comodato d’uso abitativo e strumentale al servizio di sorveglianza e custodia.

Commenta il sindaco, Cristiano Montagner: “Amareggia molto essere arrivati a risolvere il contratto con il gestore, sia perché la struttura è frequentatissima da molte persone e sportivi, adulti, giovani e bambini, che meritano di poter stare in un luogo pulito e decoroso, cosa che non è stata garantita dall’aggiudicatario. La scelta, non facile, è stata però quanto mai doverosa perché a Mussolente le regole vanno rispettate da parte di tutti, senza distinzioni.
Ora la parte relativa alla pulizia sarà affidata ad una cooperativa esterna, mentre l’apertura e la chiusura dell’impianto sarà gestita dal personale comunale. Il bar, invece, resterà chiuso nell’attesa venga ripubblicato un nuovo bando e riassegnata la gestione ad un altro soggetto, si pensa, per l’inizio del prossimo anno“.

Articoli correlati

Truffa per beneficiare della cassa integrazione: 11 indagati e mezzo milione sequestrato

Redazione

Sei artisti in mostra in Largo Corona Italia

Redazione

Controlli con i droni contro le cadute di calcinacci dai cornicioni

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più