7.9 C
Bassano
16 Ottobre 2021
Bassano Cronaca Cronaca Bassano

Inaugurata a Marostica “La Stazione”

MAROSTICA. E’ stata inaugurata questa mattina “La Stazione”, il nuovo Infopoint di Marostica. È il vecchio edificio dell’ex stazione FTV, riqualificato grazie ad un progetto finanziato da GAL Montagna Vicentina. Si tratta, di fatto, di un nuovo ingresso strategico alla città, trasformato grazie ad una partnership pubblico-privata in un luogo di informazione e accoglienza, declinato in diversi modi. 

Siamo felici di supportare e presentare questa nuova iniziativa imprenditoriale che ha preso forma grazie ad un progetto dell’Amministrazione, quello di riqualificare un’area importante per il centro storico – spiega il sindaco Matteo Mozzo – La nostra città sta cambiando volto, con angoli sempre più curati e servizi a misura di cittadino e per i visitatori”.

“Abbiamo sfruttato al massimo le opportunità offerte dal bando – commenta soddisfatta l’assessore al turismo e alle attività produttive Ylenia Bianchin – trasformando questo luogo in un’iniziativa nuova che fonde servizi di informazione e promozione turistica con un’accoglienza speciale. Il gestore che si è aggiudicato la gara ha infatti presentato un progetto a 360° che, oltre a garantire personale ed assistenza, ha un’idea di promozione turistica innovativa, fatta di rete fra le realtà del territorio. ‘La Stazione’ è un punto di partenza per i tanti itinerari, ambientali ed emozionali, che negli anni abbiamo cercato di costruire e valorizzare, alla luce di quel turismo di prossimità e all’aperto che vede protagonista Marostica; ma ‘La Stazione’ è anche un punto di collegamento con altri siti monumentali e funzionali della città, come il Castello Inferiore, con l’ufficio turistico e il bookshop di Pro Marostica, e il Castello Superiore, oggetto di un radicale restauro da parte di questa amministrazione”.

La struttura ospita infatti un punto di informazione turistica, con un totem multimediale touch screenche riporta i contenuti del portale turistico www.visitmarostica.eu, al quale si aggiunge una presenza qualificata di 40 ore settimanali di personale formato. Nello stesso edificio è stato aperto un bar con plateatico esterno di 24 posti che ricorda l’atmosfera di una vecchia stazione e una saletta riunioni al primo piano, con vista panoramica sulle mura e dotata di ascensore a superamento delle barriere architettoniche, che accoglie diverse iniziative culturali. 

Difficile definirlo, nelle aspettative, semplicemente “Infopoint turistico con annesso bar”. ‘La Stazione’ vuole essere “un’esperienza”, come recita il sito web www.lastazionexperience.it,  realizzato da Francesca Bagnara, che ha firmato il progetto e accettato la sfida di gestire questo locale di nuova concezione: “Alla base di questo luogo dell’anima c’è il desiderio di coinvolgere i sensi e le sensibilità di ciascuno. Si inizia dal gusto naturalmente, perché ‘La Stazione Experience’ è un locale che propone tutto ciò che serve per deliziare il palato. Da qui in poi comincia il ‘vero viaggio’, perché la Stazione è il luogo di partenza e arrivo per chi vuole vivere delle esperienze: workshop per sperimentare e imparare nuove discipline artistiche; corsi nei quali mettersi alla prova e far emergere il proprio estro; visite guidate alla scoperta del territorio e delle sue bellezze; immersioni virtuali in mondi paralleli, e molto altro. Il tutto sulla base di una rete di imprese costruita con il territorio”.

Con l’apertura dell’infopoint di Marostica, collegato allo speculare punto di informazione turistica del Comune di Pianezze, giunge a conclusione il Progetto Chiave “Slow Revolution”, finanziato dal GAL Montagna Vicentina che ha permesso di valorizzare l’offerta turistica del territorio, attraverso interventi di riqualificazione dei sentieri esistenti dei Comuni di Marostica e di Pianezzee la realizzazione di importanti strumenti promozionali come il nuovo portale turistico www.visitmarostica.eue il canale YouTube Turismo Marostica, popolato di interessanti video dedicati alle attività e alle possibili esperienze del territorio. 

Articoli correlati

Il futuro del biotech: tavola rotonda online con Sammy Basso, Carlo Baggio e Steelco Spa

Redazione

Nasconde cocaina sotto la mascherina

Redazione

“Eau de vie”, la nuova fiction ambientata a Bassano

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più