9.1 C
Bassano
20 Ottobre 2021
Bassano Cronaca Cronaca Bassano

Inaugurata la nuova sala ibrida con elettroangiografo robotizzato

BASSANO. Una sala “ibrida”, che combina le caratteristiche tipiche di una sala operatoria (in termini di dotazioni e sistemi di sicurezza) con quelle di una sala angiografica, nella quale diventa così possibile combinare le due metodiche secondo gli standard più avanzati di intervento.

È questa la nuova dotazione all’avanguardia dell’ospedale San Bassiano, inaugurata oggi dal Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia. Una dotazione che con queste caratteristiche è unica in tutto il Veneto, frutto di un investimento di oltre 1,5 milioni di euro, la metà dei quali finanzianti direttamente dalla Regione Veneto, l’altra metà grazie ad una donazione di E.L.I.O.S. onlus.

A spiegare i tanti vantaggi che porterà la nuova sala ibrida per i pazienti è il dott. Diego Cognolato, direttore dell’Unità Operativa Complessa di Chirurgia Vascolare dell’ospedale di Bassano: «Nella nuova sala ibrida svolgeremo procedure che prima venivano avvenivano in parte in sala operatoria, in parte in Radiologia: poter concentrare qui l’attività ci consentirà di fare un vero e proprio salto di qualità, in particolare ampliando ulteriormente l’utilizzo delle metodiche mininvasive. Prima, infatti, per alcune procedure si era costretti a utilizzare le metodiche chirurgiche tradizionali in sala operatoria perché appunto non era disponibile un angiografo. Per i pazienti, questo significa interventi meno invasivi, con incisioni di piccole dimensioni invece di grandi ferite, dunque con una ripresa più veloce e una degenza più breve».

A spiegare le potenzialità tecnologiche della nuova sala è il dott. Calogero Cicero, direttore dell’Unità Operativa Complessa di Radiologia: «Le dotazioni installate rappresentano un grande salto di qualità sul piano tecnologico, basti pensare alla possibilità di fondere le immagini acquisite in precedenza mediante Tac, durante lo studio preliminare del paziente, con le immagini angiografiche. Questo consente di avere già una mappa del sistema vascolare, navigabile in tempo reale, e di utilizzare minori quantità di mezzo di contrasto rispetto ad un angiografo tradizionale».

Un ulteriore beneficio riguarda i tempi di attesa tra la diagnosi e il trattamento per alcune tipologie di pazienti e procedure: «Fino a ieri dovevamo svolgere le procedure ablative nelle stesse sale utilizzate per la diagnostica – precisa ancora il dott. Cicero -, mentre ora possiamo contare su un ambiente dedicato, oltre che altamente performante».

Fiore all’occhiello della nuova sala è naturalmente l’elettroangiografo digitale robotizzato donato da E.L.I.O.S. onlus, un’apparecchiatura all’avanguardia del valore di quasi 800 mila euro.

Sono davvero molte le tipologie di procedure che potranno essere svolte nella nuova sala ibrida. Innanzitutto quelle tipiche della chirurgia vascolare, come il trattamento delle stenosi carotidee (restringimenti nelle arterie che portano il sangue al cervello), fondamentali per la prevenzione degli ictus; le occlusioni delle arterie degli arti inferiori, per prevenire o risolvere cancrene o situazioni di dolori agli arti e difficoltà di deambulazione legate al mancato afflusso di sangue ai tessuti degli arti; gli aneurismi, ovvero le le dilatazioni dell’aorta addominale o toracica o del tratto intermedio toraco-addominale, che che se non trattate possono portare alla rottura dell’aorta; oltre alle lesioni arteriose in seguito ad un grave trauma. La nuova sala ibrida sarà utilizzata ampiamente anche per il trattamento dei pazienti oncologici, in particolare per le procedure che prevedono l’ablazione dei tumori al rene e al fegato mediante microonde o la loro crioablazione, entrambe procedure svolte tipicamente con l’ausilio dell’angiografo.

Articoli correlati

Commerciava opere d’arte in nero: sequestro da 2 milioni a un professionista

Redazione

Al bar con un coltello di 34 centimetri: denunciato un calciatore

Redazione

Incendio in un appartamento

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più