-2 C
Bassano
28 Gennaio 2021
Bassano Cittadella Cronaca Cronaca Bassano Cronaca Cittadella

Incassa la pensione della suocera morta: guai per un ex falegname di Bassano

FONTANIVA/BASSANO. Continuava ad incassare la pensione della suocera, deceduta nel 2014 all’età di 85 anni. E’ finito nei guai M.B., un ex falegname di Fontaniva che avrebbe raggirato l’Inps di 26 mila e 728 euro. Per lui, che adesso vive con la moglie a Bassano, si profila il reato di indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato. All’epoca dei fatti l’ex falegname e sua moglie abitavano insieme all’anziana madre di lei, che per cinque anni ha vissuto in stato vegetativo. Per ragioni pratiche, M.B. aveva un conto corrente intestato con l’anziana e secondo l’accusa, non avrebbe segnalato il decesso dell’85enne all’Inps.

Così per due anni si sarebbe appropriato indebitamente di circa mille euro al mese. Tuttavia la difesa replica che l’errore non è attribuibile all’ex falegname quanto ad altro ente che si sarebbe dimenticato di segnalare all’Inps la morte dell’anziana. L’uomo, che in quegli anni stava attraversando un periodo di profonde difficoltà economiche, si sarebbe affidato a quell’unica fonte di sussistenza per evitare il pignoramento della casa. Adesso, sia moglie che marito, sbarcano il lunario a Bassano con lavoretti saltuari, accudendo tredici cani randagi. Insomma, per la difesa, M.B. avrebbe agito per cause di forze maggiore, senza nessuna volontà di raggirare lo Stato. In caso di condanna l’avvocato chiederà l’assegnazione a lavori socialmente utili per evitare il carcere e di dilazionare in più rate il denaro da restituire.

Articoli correlati

Alberi gratis per i giardini privati

Redazione

Sindaco e assessore nei quartieri per parlare del ponte degli alpini

Redazione

Suicida con un colpo di pistola

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più