22.1 C
Bassano
27 Maggio 2022
Bassano Cronaca Cronaca Bassano

Incontri letterari a palazzo Roberti

BASSANO. Donne, mafia, giornalismo, ma anche scienza, economia, storia e arte. Sono i temi di Resistere, la rassegna letteraria organizzata da Libreria Palazzo Roberti, in collaborazione con la Città di Bassano del Grappa e con il supporto di AGB e SIND Tech Solution. La quinta edizione, in programma dal 17 al 20 giugno 2021, con anteprime il 4 giugno e il 6 giugno, indagherà con un ricchissimo cartellone diversi temi della contemporaneità, abitando alcuni dei luoghi più suggestivi del centro storico (sedi in via di definizione in base a capienze e protocolli di sicurezza).

Dodici gli eventi in programma per le quattro giornate di festival, più le due serate di anteprima. La rassegna ospiterà alcuni dei più significativi scrittori della scena letteraria e saggistica italiana, con la presenza di un autore internazionale molto amato, lo scrittore israeliano David Grossman, che torna a Bassano del Grappa in un momento molto difficile per il medio-oriente, offrendo al pubblico l’occasione di ascoltare le sue parole sempre orientate all’impegno civile, all’unione e alla rinascita.

Le anteprime del festival sono affidate, venerdì 4 giugno, allo scrittore Antonio Scurati che, in dialogo con il giornalista Alessandro Comin, continua il racconto di Mussolini, fra rigore storico e passione per il romanzo (ore 19.00); e, domenica 6 giugno, a Camilla Boniardi in arte Camihawke, influencer da 1,2 milioni di follower, che parla alle giovani generazioni di sbagli ed inadeguatezza (ore 19.00).

Giovedì 17 giugno il filosofo evoluzionista Telmo Pievani e il giornalista Federico Taddia indagano “La fine delle cose tra scienza e filosofia” (ore 19.00); mentre l’alpinista dei record Simone Moro discute con Marianna Zanatta di vette e mete, non solo fisiche (ore 21.15).

Venerdì 18 giugno Rula Jebreal (foto), giornalista e scrittrice di origine palestinese, attiva nella lotta per i diritti delle donne, incontra la scrittrice Dacia Maraini, per discutere del “tempo delle donne”,  guidate da Alberto Faustini (ore 17.00). Pandemia e ripresa il filo conduttore dell’incontro fra i giornalisti Ferruccio De Bortoli e Giorgio Gori, con Alessandra Sardoni (ore 19.00); per arrivare alla voce di uno dei più importanti intellettuali contemporanei, David Grossman, da sempre impegnato a raccontare, al di là della ragione e del torto, storie di persone “che vivono, talvolta soffrono e sperano“, in un “dialogo necessario” con il giornalista Mario Calabresi (ore 21.15).

Sabato 19 giugno il designer Riccardo Falcinelli e la stilista Silvia Bisconti ci guidano fra artisti, stili e discipline (ore 17.00); due esperti di economia, il conduttore radiofonico Sebastiano Barisoni e l’editorialista del Corriere della Sera Roger Abravanel ragionano, con Laura Perego, dei diversi aspetti del sistema Italia (ore 19.00);  l’autore televisivo e regista Pif e il giornalista e scrittore Marco Lillo si confrontano su donne e mafia, con Maurizio Mannoni (ore 21.15).

Domenica 20 giugno i noti volti televisivi Alessandro Sallusti e Gianluigi Nuzzi discutono di giornalismo scomodo (ore 10.30); chiude il fisico e divulgatore scientifico Guido Tonelli indagando il concetto di tempo (ore 21.15).

Articoli correlati

Molestie sul treno: arrestato un giovane

Redazione

A Marostica lavori pubblici per mezzo milione di euro

Redazione

“Adolescenti ai confini”: un convegno a Villa Angaran S.Giuseppe

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più