8.7 C
Bassano
29 Novembre 2022
Cronaca Dal Nordest

Influenza, il peggio è passato

L’incidenza dell’influenza in Veneto è in calo: nella settimana dal 29 gennaio al 4 febbraio si è attestata a 10,81 casi ogni mille abitanti, contro il 12,36 per mille della settimana precedente. Le persone sinora colpite dal virus dall’inizio dell’attività di sorveglianza sono in totale 310.000. Lo rivela il settimo rapporto epidemiologico sull’influenza, elaborato dalla Direzione Prevenzione della Regione.

Il tasso d’incidenza è ritornato nella zona d’intensità media, ed è quindi probabile che sia iniziata la fase discendente.Il picco è stato raggiunto la scorsa settimana.

I decessi correlabili all’influenza sono saliti a 7 (erano 4 la scorsa settimana), segnalati dalle Ullss Euganea (2), Marca Trevigiana (2), Serenissima (1), Pedemontana (1), Berica (1). Diversi sono stati i casi di complicanze legate all’influenza, di cui 42 forme gravi secondo i parametri di valutazione del Ministero della Salute.

L’incidenza è risultata in calo in tutte le fasce d’età. I bimbi da zero a 4 anni sono ancora i più colpiti, ma l’incidenza per loro è scesa a 35,22 per mille contro 40,46 della scorsa settimana. In diminuzione anche la fascia pediatrica da 5 a 14 anni (19,57 per mille contro 22,15) e le classi di età centrali, da 15 a 64 anni, (8,92 per mille contro 10,28), Gli anziani Over 65, infine, sono passati dal 4,51 per mille della scorsa settimana al 3,87 di oggi. Da segnalare che proprio la fascia d’età sopra i 65 anni è sempre stata quella meno colpita durante gli scorsi mesi.

Articoli correlati

Dona un Sorriso: l’arte sostiene la ricerca

Redazione

Frontale fra moto: due morti sulla Cadorna

Redazione

Da domani treni elettrici sulla Bassano-Padova

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più