4 C
Bassano
28 Novembre 2020
Attualità Attualità Bassano Bassano

La grande guerra raccontata dalle cartoline

BASSANO. Il Comune di Bassano, in collaborazione con il Lions Club Bassano Host, la Casa delle Regole d’Ampezzo, la Fondazione Hemingway e l’associazione filatelica del Grappa, ha ideato una mostra dal titolo “Di fronte al conflitto”, nella quale sarà proposta al pubblico una selezione di cartoline provenienti dal legato Chini, raffiguranti episodi significativi del primo conflitto mondiale.

La mostra sarà visitabile a palazzo Agostinelli dal 12 maggio al 1 luglio nelle giornate di venerdì, sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19.

Si tratta di un consistente patrimonio di cartoline dedicate al primo conflitto mondiale, su cui è stato avviato un lavoro di analisi scientifica con il sostegno del Lions Club Bassano Host. Grazie al contributo di questo Club, il Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali dell’Università Cà Foscari di Venezia ha potuto attivare tre borse di ricerca di altrettante indagini volte ad esplorare nelle cartoline i riflessi della Grande Guerra, le eco della civiltà letteraria, gli elementi della cultura storica-artistica di quegli anni. Ideata e curata dal professor Fernando Rigon, già direttore del museo civico Bassanese, la mostra prevede un itinerario che si snoda attraverso settori tematici, tutti legati alla dimensione civile del periodo 1915/1918 e visti nella prospettiva degli affetti, della piertà, della speranza, seguendo questa articolazione:
prologo: prima del temporale
sezione 1: con gli occhi dell’innocenza. L’infanzia nella Grande Guerra
sezione 2: La forza degli affetti. Dalla parte delle donne
sezione 3: dalla penna al pennello. Artisti in prima linea
sezione 4: Madre natura. Dall’aratro alla baionetta, dalla pianura alla montagna
sezione 5: La ftica del sorriso. Torna la pace
sezione 6 : Passa Gesù. L’amico del soldato
sezione 7: Il conflitto delle parole. Canti, corrispondenza, propaganda, satira
sezione 8: Sulle ali del francobollo
sezione 9: Costume e società. 1900 – 1920

La mostra sarà ad ingresso libero in due sezioni, una a Palazzo Agostinelli (via Barbieri, n°34 – Bassano) l’altro al museo Hemingway a villa Cà Erizzo (Lungobrenta E. Hemingway, n° 19 – Bassano), nei consueti orari di visita con possibilità di aperture straordinarie per gruppi e scuole.

Articoli correlati

Crack Mercatone Uno: i bassanesi Savio e Beozzo guidano la neonata associazione dei creditori

Redazione

Tre anni dopo la scomparsa di Bizzotto nell’Agordino tornano i volantini segnaletici

Redazione

Una serata con il premio Nobel Thorne alla scoperta delle onde gravitazionali

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più