28.6 C
Bassano
17 Giugno 2021
Bassano Cronaca Cronaca Bassano

La sostenibilità mette le sue “Radici Future” a Bassano

BASSANO. Non solo un festival, ma l’inizio di un viaggio che vedrà protagonista la città di Bassano del Grappa per gettare le basi di un futuro, non troppo lontano, che sia sostenibile. E contribuire a realizzarlo. È questo l’obiettivo di “Radici Future”, il Festival della sostenibilità, dell’economia circolare e dell’etica d’impresa ideato dal Raggruppamento Bassano di Confindustria Vicenza. Dal 18 maggio al 3 ottobre 2021 il territorio, con la città come baricentro, si proietterà verso nuovi modelli urbani e di business, seguendo la strada tracciata dai 17 obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile definiti dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

Al progetto “Radici Future” ha risposto con entusiasmo l’intero territorio bassanese. Oltre alle istituzioni, sono infatti 28 le aziende che sostengono il progetto e 7 gli istituti scolastici che prenderanno parte alle attività inprogramma da maggio ad ottobre.

I primi tre passi del viaggio di “Radici Future” verso il 2030 si terranno in primavera, in estate e in autunno. La primavera di “Radici Future” sboccerà il 18, 24 e 26 maggio con masterclass online sui temi della sostenibilità e dell’economia circolare per gli studenti delle scuole, assieme ad altre attività formative e divulgative con e per le aziende che ispirano. A seguire, dal 5 al 9 luglio “Radici Future” si trasformerà in un summer camp, ovvero un percorso di sperimentazione e apprendimento collaborativo basato sulla metodologia Ecocanvas Young per la progettazione di modelli di business e soluzioni circolari. Con quattro diversi programmi tematici, giovani talenti potranno così confrontarsi con le sfide ambientali, economiche e sociali del tessuto aziendale locale. Gran finale in autunno con l’arrivo in città di ospiti ed esperti prestigiosi per quattro giorni di festival, dal 30 settembre al 3 ottobre 2021, con attività in centro storico e serate di approfondimento in Villa Rezzonico.

In merito al programma autunnale, il festival proporrà in mattinata laboratori, conferenze e workshop nelle scuole superiori della città. Nel pomeriggio, le attività si sposteranno in centro storico, per poi riunire tutti, di sera, nella settecentesca Villa Rezzonico, che ospiterà incontri e dialoghi tra studiosi e divulgatori sui temi della sostenibilità, dell’economia circolare e dell’etica d’impresa.

Il 30 settembre saranno ospiti Luca Mercalli (climatologo, divulgatore scientifico e accademico) e Cristina Pozzi (future maker, fondatrice di Impactschool, esperta di tecnologie emergenti, Young Global Leader 2019); il 1° ottobre si proseguirà con Paolo Benanti (teologo, si occupa di etica, bioetica ed etica delle tecnologie) e Stefano Mancuso (botanico, accademico e saggista); il 2 ottobre si concluderà con Carlo Cottarelli (economista, docente universitario e Direttore dell’Osservatorio sui Conti Pubblici Italiani) e Mauro Magatti (sociologo, economista, docente universitario).

A conclusione delle serate di approfondimento saranno fissati dei “traguardi di sostenibilità” che il territorio si impegnerà a raggiungere entro il 2030.

“Sostenibilità non dev’essere una parola astratta, bensì un insieme di ‘best practices’ acquisite da applicare in ambito ambientale, economico e sociale – commenta Andrea Visentin, Presidente del Raggruppamento Bassano di Confindustria Vicenza -. Radici Future vuole fornire una visione, contribuire ad uno scatto culturale e ad un nuovo modo di pensare, che non dev’essere declinato solo nelle scelte governative, ma anche nei nostri gesti quotidiani, nella vita di tutti i giorni e nei luoghi di lavoro. La condivisione è un concetto chiave, non a caso abbiamo coinvolto le istituzioni, le scuole e le aziende”.

“Credo che Radici Future rappresenti una grande opportunità e una prova di maturità innanzitutto per il territorio bassanese, che sarà protagonista di un evento unico in Italia – aggiunge Visentin -. Per questo voglio rivolgere sin d’ora il mio ringraziamento a tutti coloro che hanno contribuito e contribuiranno alla sua riuscita. Se anche a Bassano si getterà il seme delle nostre radici future, sarà merito loro”.

“Abbiamo sposato fin da subito questo progetto – commenta Elena Pavan, Sindaco di Bassano del Grappa -, consapevoli dell’alto valore che esprime. La riconosciuta vivacità culturale e imprenditoriale del bassanese trovano conferma in questo evento che vedrà diretta protagonista la nostra città. Temi come la “sostenibilità” sono questioni attuali su cui è doveroso ragionare per intercettare la direzione migliore verso cui orientare non solo il mondo dell’imprenditoria e della formazione, ma anche il loro dialogo con le istituzioni”.

Il Festival “Radici Future” è ideato dal Raggruppamento Bassano di Confindustria Vicenza e curato da LC2A Studio Architettura ed Ecologing, in collaborazione con Siiid, Villa Rezzonico e Operaestate, con il supporto di Asvis-Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile e con il patrocinio di AsVess-Associazione Veneta per lo Sviluppo Sostenibile, del Comune di Bassano del Grappa, della Provincia di Vicenza, della Regione Veneto. Al progetto “Radici Future” hanno aderito il Liceo G.B.Brocchi di Bassano, il Liceo Scientifico J.Da Ponte, l’Istituto ITET L.Einaudi, l’Istituto A.Scotton, l’Istituto Agrario A.Parolini, l’Itis E.Fermi e il Liceo Artistico G. De Fabris. I main sponsor della manifestazione sono Baxi e iMilani. Le altre aziende protagoniste dell’iniziativa sono (in ordine alfabetico): Alban Giacomo, Allnex Italy, A.M.F., Autodemolizione Bresolin, Ceadesign, D’Orica, DS Smith Packaging Italia, Eso Recycling, Favini, Fitt, GAM, Grafiche Tassotti, Legor Group, Lucaprint, Manifattura Fontana, Maroso Ivo Enzo, Mevis, Mitsubishi Electric Hydronics & IT Cooling System, Officine di Cartigliano, Pedon, Rigoni di Asiago, SDR Pack, Seitron, Tecnoplast, Vimar, Vitec Imaging Solutions.

Articoli correlati

L’auto tampona un camion: morto un 40enne vicentino

Redazione

Un pastore tedesco “atterra” sulla pensilina

Redazione

Atti sessuali e tentata concussione: dirigente regionale sospeso

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più