3.8 C
Bassano
24 Novembre 2020
Attualità Attualità Bassano Bassano

L’epistolario di Canova in digitale

La Biblioteca civica di Bassano conserva la più grande raccolta al mondo di documenti manoscritti di Antonio Canova, composta dal suo epistolario (6.658 lettere), dai quaderni di appunti e da altri scritti, oltre a 1.756 disegni.

In vista delle celebrazioni canoviane del 2022 verrà effettuata la digitalizzazione dell’intero fondo, la metadatazione dei diversi documenti ed infine la loro pubblicazione online, creando così un archivio digitale che ne permetta la valorizzazione e ne possa consentire la fruizione da parte di studiosi e cittadini interessati.
La consultazione del fondo ora avviene solo in loco e attraverso microfilm (raramente attraverso la consultazione degli originali).
Consistenza documentale e fasi del progetto I documenti oggetto di questo progetto di digitalizzazione sono i seguenti: 6.658 lettere e manoscritti diversi, oltre 20.000 immagini digitali da realizzare attraverso scanner planetario già in dotazione della biblioteca civica (i file risultanti dalla digitalizzazione saranno immagini a profondità di colore truecolor, riprese ad una risoluzione di 300 dpi ottici reali).

Articoli correlati

Controlli nelle scuole a Bassano: studente trovato in possesso di hashish

Redazione

I ristoratori bassanesi offrono la cena dell’Epifania a 40 ospiti di Casa San Francesco

Redazione

Sulle tracce del pirata della strada

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più