28.6 C
Bassano
17 Giugno 2021
Attualità Attualità Bassano Bassano

Marco Paolini a Bassano con “Il calzolaio di Ulisse”

BASSANO. Doppia replica per Marco Paolini il 19 e 20 agosto alle 21 al teatro all’aperto Tito Gobbi di Bassano. In scena il suo ultimo lavoro “Il Calzolaio di Ulisse” scritto insieme a Francesco Niccolini, protagonista lo stesso Paolini, che questa volta è sul palco insieme a Saba Anglana, Vittorio Cerroni, Lorenzo Monguzzi ed Emanuele Wiltsch Barbiero, diretti da Gabriele Vacis.

Paolini si misura dunque con la storia per eccellenza, quella di un viaggio epico, che arriva fino ai nostri giorni. Un progetto che è cresciuto nel tempo, nei suoni e nello spazio, un canto antico di quasi tremila anni, passato di bocca in bocca, e di anima in anima.

Ulisse è un eroe che non si spegne mai, non nei vent’anni di guerra e dell’impossibile ritorno, non negli anni dopo, con le sue nuove disavventure, e nemmeno dopo la sua morte, visto che da 2800 anni si sente l’irresistibile desiderio di cantarne le gesta in ogni variante possibile e immaginabile.

E oggi questa storia viene nuovamente raccontata al pubblico, diventando un racconto divertito, sensuale, commosso, ironico, crudele, bugiardo, eccitante, straziato. “E pieno di musica – si legge nelle note di regia – perché è difficile immaginare un aedo senza la sua cetra, che in questa versione ha la forza ritmica di un ensemble variegato e multicolore, un gruppo di musicisti e un coro che insieme sono mediterraneo: mare terra sangue carne profumo lacrime salso vino vento. E un sonno profondo, magico, che ti rapisce una notte e ti accompagna – grazie a navi senza pilota né timoni, veloci come l’ala o il pensiero – e, con la sola forza della mente, ci porta dove un giorno dobbiamo arrivare: là dove un vecchio calzolaio cieco”.

Info e prenotazioni Biglietteria Operaestate tel. 0424 524214

Articoli correlati

Il programma delle celebrazioni per il 4 Novembre

Redazione

“Supporto strategico” per la rigenerazione urbana e museale della città

Redazione

A fuoco i boschi in vari punti dell’Altopiano

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più