5.5 C
Bassano
6 Dicembre 2021
Castelfranco Cronaca Cronaca Castelfranco

Niente carta di credito: due figlie perdono la ragione e aggrediscono la mamma

CASTELFRANCO. Pochi minuti di follia hanno dato vita ad una violenza assurda quanto inspiegabile. Pugni, calci, un coltello puntato alla gola ed una pioggia di minacce. Questo è quanto accaduto ad una madre, aggredita e picchiata selvaggiamente dalle due figlie a cui era stato negato il codice della carta di credito per pagare on line una vacanza all’estero. Una storia che fa rabbrividire per l’efferatezza del gesto e per il fatto che, a compierlo, siano stati due membri della famiglia. Le due sorelle, entrambe studentesse di 20 e 17 anni, sono state denunciate dai carabinieri di Castelfranco per lesioni personali, minacce e violenza privata in concorso. Vittima è stata la madre, una infermiera 45enne, separata.

I fatti risalgono ai primi giorni di febbraio, quando, secondo le informazioni raccolte dai militari, le due sorelle volevano prenotare, utilizzando la carta di credito della madre, un viaggio a Praga. Di fronte al rifiuto della 45enne di concedergli la somma richiesta ed il pin della carta, le due ragazze si sono ribellate e hanno aggredito fisicamente la loro madre a calci e pugni. Sono stati minuti di pura follia, in cui la 20enne e la 17enne hanno immobilizzato la loro madre, arrivando persino a minacciarla con un coltello da cucina puntato alla gola. L’infermiera è riuscita a liberarsi dalla morsa delle due figlie  e ha raggiunto il pronto soccorso dell’ospedale di Castelfranco Veneto: qui la donna, molto scossa, è stata medicata.

Articoli correlati

Decreto anti-contagio: 19 violazioni rilevate dalla polizia locale N.E.VI

Redazione

Il “guerriero” Erik racconta la sua lotta contro il male

Redazione

Incendio distrugge un camion e danneggia un capannone

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più