6.9 C
Bassano
28 Novembre 2021
Alto Vicentino Cronaca Cronaca Alto Vicentino

Olimpiadi invernali sull’Altopiano? Veneto e Trentino valutano la candidatura

ASIAGO. Cinque cerchi sull’Altopiano e una fiamma che arde già di speranza. La Regione Veneto ci crede e vorrebbe lanciare l’ambizioso progetto di ospitare le Olimpiadi invernali del 2026 in Veneto e Trentino Alto Adige. Una decisione da presentare entro il 31 marzo al Cio, insieme alle Province autonome di Trento e Bolzano. Tutto bello ed entusiasmante, potenzialmente. Infatti, proprio nella giornata di ieri, il presidente della Provincia di Bolzano Arno Kompatscher, ha detto no alla candidatura alle Olimpiadi invernali del 2026 perché, al momento, sono impossibili i Giochi ad impatto zero. Questa è, infatti, una delle condizioni necessarie per poter ospitare la manifestazione: disporre di strutture a impatto zero, cioè senza nuovo cemento.

In attesa di sviluppi, una eventuale candidatura del comparto dolomitico potrebbe riservare all’Altopiano un ruolo di spicco: ospitare le gare delle discipline nordiche. L’Altopiano potrebbe completare il rilancio delle sue strutture sportive invernali e turistiche, come la pista di Busafonda, unica con caratteristiche olimpiche a 1500 metri di quota, già sede dei ritiri di numerose nazionali, a cui però servirebbe la copertura e gli spalti. Per quanto riguarda gli sport sul ghiaccio, purtroppo l’Altopiano non ha strutture adeguate per eventi olimpici. Servono stadi da circa 10 mila posti, che richiederebbero grossi esborsi, andando contro la nuova filosofia del Cio delle olimpiadi a basso costo ed in sedi già con strutture idonee. Semaforo verde, invece, per le piste da fondo. Quello che manca è uno stadio con tutti i servizi. Al momento le Olimpiadi restano dunque un sogno ma, si sa, a volte i sogni si avverano.

Articoli correlati

Pugni, calci e spray urticante per rubare la droga a due spacciatori minorenni

Redazione

Fa il diavolo a quattro in pronto soccorso: ricoverato e denunciato

Redazione

Furti di computer nelle scuole: trovati i responsabili

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più