20.1 C
Bassano
8 Agosto 2022
Alto Vicentino Cronaca Cronaca Alto Vicentino

Operazione “Nero di china”: sequestrati beni a un imprenditore

SCHIO. I finanzieri della Tenenza di Schio, nell’ambito dell’operazione denominata “nero di china”, hanno dato esecuzione ad un sequestro preventivo ordinato dal G.I.P. del Tribunale di Vicenza, mettendo i sigilli a 41.000 euro di disponibilità finanziarie ed al valore di 11.000 euro relativo a un’autovettura Marca Renault Modello Clio 1.5 Dci di recentissimo acquisto, per un complessivo di 52.000 euro. I beni sono intestati ad un cinese di 46 anni residente a Schio.

I finanzieri hanno rilevato una non corrispondenza fra i redditi dichiarati e il tenore di vita dell’imprenditore extracomunitario. Pur non avendo mai presentato alcuna dichiarazione dei redditi in Italia, ha pagato con 150.000 euro una villetta nel comune di Schio.

Il cinese in questione ha omesso di dichiarare all’erario un imponibile per oltre 250.000 euro, costituiti da dividendi distribuiti da una società di capitali asiatica di cui è socio. I dividendi esteri infatti, quando percepiti senza l’intervento di un intermediario finanziario residente, devono essere assoggettati a tassazione nazionale.

Ne è nata un’indagine penale che ha portato al sequestro, impugnato dall’indagato dinnanzi al Giudice del Riesame e confermato.

Articoli correlati

Accoltella un uomo, marocchino arrestato e poi liberato

Redazione

Danneggiate le auto di sei amministratori durante il consiglio comunale

Redazione

Cliente aggredisce il barista e gli stacca l’orecchio

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più