22.2 C
Bassano
6 Agosto 2021
Bassano Cronaca Cronaca Bassano

Per giustificare la sparizione del denaro simula una rapina: smascherato dai carabinieri

Un 49enne, di professione autista, a fine gennaio si è rivolto ai carabinieri di Marostica per denunciare di avere subito una rapina, il giorno prima, in via Cantarana di Colceresa. Ha riferito di avere effettuato una sosta per accertarsi che il portellone posteriore dell’autocarro fosse chiuso. Nel tornare alla guida, improvvisamente ha sentito sulla schiena un oggetto metallico ed un uomo con chiaro accento dell’est Europa che gli intimava “Non muoverti, dammi quello che hai in tasca”. Poi è stato colpito all’addome con delle ginocchiate.

A questo punto il camionista, che ha intravisto un secondo rapinatore, ha consegnato circa 2.000 euro, l’incasso della mattinata.

Sin dall’inizio gli investigatori hanno sospettato sulla veridicità dei fatti, stranamente denunciati a distanza di un giorno. I carabinieri hanno riconvocato l’autista (V.S. le sue iniziali), le domande che gli hanno rivolto ottenevano risposte sempre più confuse e contraddittorie. Messo alle strette, l’uomo ha ammesso di aver inventato tutto, motivando la falsa denuncia con il fatto di aver smarrito il denaro e di non sapere come giustificarsi con l’azienda per cui lavora.

E’ stato deferito all’autorità giudiziaria per simulazione di reato.

Articoli correlati

Il camionista morto nella catastrofe di Bologna è un vicentino

Redazione

Incendio nell’abitazione: coppia di anziani salvata da un vicino

Redazione

Pizzeria da asporto invasa dal fumo, intervengono i pompieri

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più