30.8 C
Bassano
14 Agosto 2020
Cronaca Cronaca Vicenza In Evidenza Vicenza

Quasi 50 multe ricevute ma la macchina non è sua

VICENZA. Quasi 50 multe, per un totale che sfiora i 10 mila euro. Poi, dopo denunce, segnalazioni, email, fax e telefonate a vari Comuni del Lazio e della Toscana, nonché alla polizia stradale, ecco arrivare la goccia che fa traboccare il vaso. Dopo più di tre anni, Marino Pizzolato, 73enne vicentino, ci aveva fatto un po’ l’abitudine a ricevere multe che non gli appartenevano ma quando una di queste, anziché la solita sanzione per divieto di sosta o per eccesso di velocità, era per aver “contrattato una prestazione sessuale” con una prostituta, allora la pazienza ha lasciato il posto alla rabbia.

Come riporta oggi il “Giornale di Vicenza”, la storia del pensionato 73enne ha del grottesco: da anni l’uomo ha denunciato la clonazione della targa della sua Smart, eppure continua a ricevere contravvenzioni salate da Rome e Firenze. Proprio la polizia stradale del capoluogo toscano è riuscita ad individuare il reale colpevole, un cittadino romeno di nome Alexandru Pirescu, 33 anni, residente a Roma, con un domicilio in provincia di Firenze ed una sfilza di reati alle spalle. L’iter per dimostrare che la vettura multata fosse un “fake” è stato complicato e nel frattempo, la vittima, è stata costretta a pagare diverse spese e soprattutto a perdere tantissimo tempo. Ad inizio anno Marino Pizzolato ha scritto a tutti i Comuni dai quali gli arrivavano le multe, chiedendo di fermare una volta per tutte quella Smart con la targa modificata a mano. Adesso il romeno è stato denunciato.

Articoli correlati

“Sportello Famiglia”, un info point per le famiglie bassanesi

Redazione

Furto in villa: nonni e nipotino legati e rinchiusi in uno stanzino per ore

Redazione

Mobilificio distrutto da un incendio

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più