5.3 C
Bassano
1 Dicembre 2021
Attualità Attualità Bassano Bassano

Quattro incontri culturali per riscoprire il legame storico fra Bassano e il Brenta

BASSANO. Il “Viaggio in Brenta” continua. Nelle prossime settimane all’Urban Center si terranno quattro incontri di approfondimento per scoprire o riscoprire interessanti aspetti della Bassano di ieri e di oggi.

Nel primo appuntamento, martedì 22 maggio, ore 20:45, Fulvio Bicego e Sandro Grispigni Manetti presentano il loro lavoro di ricerca dal titolo “Un viaggio nel tempo: alla ricerca del porto dimenticato”.
Il viaggio ha inizio dai documenti del Medio Evo, prosegue attraverso le vedute degli artisti del Romanticismo e le prime cartoline a cavallo tra Ottocento e Novecento e si conclude con un reportage fotografico alla ricerca delle tracce del vecchio porto e delle tante attività fluviali.

La seconda serata è mercoledì 30 maggio alle ore 20:45 con l’intervento di Otello Fabris su Mulini e concerie lungo il fiume. Nei secoli precedenti all’età industriale erano la lavorazione della pelle ed i mulini a fornire il lavoro agli abitanti di Bassano, come ci raccontano i cognomi delle famiglie locali e i nomi delle vie, oltre alle scene rappresentate nelle opere di Jacopo da Ponte, anche lui proveniente da una famiglia di pellicciai.

Il terzo appuntamento, martedì 5 giugno alle 20:45, consiste nella presentazione di Francesco Tessarolo su Bassano e il Ponte della Vittoria. La storia del Ponte Nuovo inizia ben prima della sua costruzione, con il dibattito sulla sua collocazione, intrecciato con lo sviluppo urbanistico della città a cavallo tra Ottocento e Novecento. L’inaugurazione durante la Grande Guerra, i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale e la successiva ricostruzione sono solo alcune testimonianze dell’importanza del Ponte della Vittoria nella storia di Bassano.

Il quarto ed ultimo momento di approfondimento, a chiusura di Viaggio in Brenta, domenica 17 giugno alle 20:45, è a cura dell’Associazione Il Caicio ed è dedicato a Rina: una barca unica. In questa occasione l’associazione culturale Il Caicio presenta il progetto di documentazione e il laboratorio di ricostruzione di Rina, l’imbarcazione bassanese che un tempo fungeva da traghetto sul fiume Brenta.

Le quattro serate avranno inizio alle 20:45 e si terranno presso la sede dell’Urban Center Bassano, in via Porto di Brenta 1.

Articoli correlati

Maltempo: super lavoro del vigili del fuoco

Redazione

Il Comune acquisisce due immobili confiscati alla criminalità

Redazione

Mille atleti in lizza per la festa del cross veneto

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più