22.1 C
Bassano
24 Settembre 2021
Bassano Cronaca Cronaca Bassano

Rapinava puntando un coltello alla gola, uno dei colpi anche a Bassano

BASSANO. Il 10 febbraio scorso aveva rapinato un negozio di alimentari vicino al ponte nuovo, ed è solo uno dei molti crimini di cui si è reso responsabile. Ivan Dzaferagic, 41enne croato, usava un coltello a serramanico per terrorizzare le sue vittime e farsi consegnare i soldi. Lo hanno arrestato i carabinieri della Compagnia di Padova domenica scorsa dopo che, in via Vicenza a Padova, aveva aggredito una donna 43enne e, sotto la minaccia del solito coltell, si era fatto consegnare la borsa ed il telefono cellulare. La scena non è passata inosservata ad un cittadino, che prima ha chiamato il 112 e poi insieme alla donna si è messo ad inseguire il rapinatore sino all’arrivo delle pattuglie sul posto.

Il croato ha cercato di fuggire, ma ormai circondato, ha gettato il coltello e si è arreso. Si trattava dello stesso pericoloso malvivente che aveva rapinato la gastronomia  “da Marisa” a Bassano (700 euro d’incasso e il portafogli del titolare) e che in via Tommaseo a Padova aveva rapinato, sempre a volto scoperto, il negozio “Happy Shopping” di proprietà di un cinese.
Si è scoperto che era anche destinatario di un ordine di carcerazione del 2012, con condanna a un anno e sei mesi per due rapina del 2005. Ora si trova alla casa circondariale di Padova.

Articoli correlati

Amstaff senza guinzaglio aggredisce due uomini ed una cagnolina

Redazione

Inseguono un rapinatore e lo bloccano: gli “eroi” sono due ragazzi

Redazione

Furto e lesioni: denunciati sei rumeni

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più