22.2 C
Bassano
18 Agosto 2022
Bassano Cronaca Cronaca Bassano

Residenze per i malati di Alzheimer all’ex ospedale di Marostica

MAROSTICA. E’ in arrivo u n finanziamento di 11.850.000 euro per la riqualificazione dell’area dell’ex Ospedale di Marostica, dove sarà realizzato un progetto abitativo fortemente innovativo che pone una particolare attenzione alle necessità dei malati di Alzheimer. 

L’area interessata è quella del complesso edilizio “Centro Socio Sanitario Prospero Alpino”, più precisamente alcuni fabbricati da anni inutilizzati, che un tempo ospitavano i servizi psichiatrici e alcuni uffici amministrativi.

La Regione del Veneto si è aggiudicata l’importante finanziamento del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, rivolto alla “qualità dell’abitare”. La richiesta di finanziamento stata presentata dall’Amministrazione Comunale di Marostica, l’ULSS 7 Pedemontana (che è proprietaria dell’area), e i 24 sindaci del Distretto 1. 

Il progetto prevede una ristrutturazione completa dell’edificio denominato “A” e la demolizione del fabbricato denominato “C/D” con la ricostruzione di singole unità abitative. In questo modo sarà realizzato un complesso abitativo innovativo, con una parte destinata all’attuazione di modelli abitativi basati sulla sostenibilità e sullo sviluppo sociale (Social Housing) e un’altra porzione riservata alla creazione di ambienti riconoscibili ed autonomi dove le persone affette da demenza potranno vivere autonomamente, ma in un contesto inclusivo e sicuro, con il supporto di adeguati servizi rieducativi e riabilitativi.

Articoli correlati

Il futuro del biotech: tavola rotonda online con Sammy Basso, Carlo Baggio e Steelco Spa

Redazione

GdF e artigiani: sinergia contro le infiltrazioni criminali e l’abusivismo commerciale

Redazione

Serate di pilates e di meditazione sul Colle di Dante

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più