33.2 C
Bassano
30 Luglio 2021
Bassano Cronaca Cronaca Bassano

Sale slot contro il Comune di Bassano: la “guerra” delle macchinette

BASSANO. Questione di tempo. In tutti i sensi. Alle società di giochi e scommesse non è andata giù l’ordinanza con la quale il sindaco Riccardo Poletto ha diminuito l’orario consentito per giocare alle macchinette. Dall’altra parte, era solo una questione di tempo prima che l’Amministrazione si ritrovasse al centro di una “guerra” con le sale slot che, negli ultimi giorni, hanno presentato ben quattro ricorsi al Tar del Veneto. Come riporta il “Giornale di Vicenza”, il precedente provvedimento permetteva l’uso delle macchinette dalle 10 alle 24. Da quest’anno, per espressa volontà del sindaco Poletto, l’uso è consentito solo dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 22. Chi non dovesse rispettare questi orari, e ci riferiamo ai titolari dei vari esercizi, può incorrere in una sanzione da 400 euro.

A presentare ricorso al Tar sono state la Replatz srl di Rosà, la Slot House srl di Bassano, la Venetian Unipersonale srl di Zanè e la 301 srl di Borso del Grappa. Tutte chiedono la sospensione e il successivo annullamento delle ultime prescrizioni, a loro giudizio troppo restrittive. Il Comune, da sempre in prima linea nella lotta contro il gioco d’azzardo, ha invece deciso di aumentare i controlli per dare forza a quella che sta diventando una vera e propria “mission”. Stime prudenti indicano che nel comprensorio ci siano circa 1400 giocatori patologici.

Articoli correlati

La piscina di Marostica riapre sotto la nuova gestione

Redazione

Sigilli al “Terzo Ponte”

Redazione

Pregiudicato e clandestino, rapina un ragazzo per comprarsi una pizza

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più