22.2 C
Bassano
6 Agosto 2021
Bassano Cronaca Cronaca Bassano

Sequestrata in casa e picchiata perchè voleva lasciarlo

BASSANO. Un’altra storia di amore criminale, dove la parola “amore” dovrebbe essere cancellata perché dove c’è violenza non può esserci nessun sentimento di affettuosità. E’ successo a Bassano, dove un vicentino di 44 anni, che faceva la spola fra la Slovenia e appunto Bassano, avrebbe sequestrato in casa una giovane 27enne, rampolla di un’importante famiglia bassanese, per picchiarla selvaggiamente e minacciarla.

Le aggressioni, come riporta il “Giornale di Vicenza”, si sarebbero verificate in almeno due distinte occasioni, fra il novembre 2015 e il marzo 2016. L’uomo  è stato rinviato a giudizio e dovrà presentarsi in tribunale fra qualche settimana per rispondere di accuse molto pesanti. Da quanto emerso, i due avevano avuto una relazione e lei voleva lasciarlo, cosa che il 44enne non accettava. Chiusa in casa, la ragazza sarebbe stata riempita di botte. Sembra anche che l’uomo le abbia ceduto della cocaina. A processo finirà anche la donna delle pulizie, che avrebbe mentito alla polizia.

Articoli correlati

Asma: all’ospedale di Bassano consulenze gratuite per una settimana

Redazione

A fuoco le coperte dei senzatetto sotto i portici di Monte Berico

Redazione

Water abbandonato sul Grappa e nella rotatoria di Cittadella: inciviltà, goliardia o protesta?

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più