19.1 C
Bassano
2 Ottobre 2022
Cronaca Cronaca Vicenza Vicenza

Sequestrati beni per altri 15 milioni a carico degli imputati per il crac BPVi

VICENZA. Il giudice per le indagini preliminari di Vicenza ha disposto un nuovo sequestro di beni per un ammontare di 15 milioni di euro a carico di Gianni Zonin e degli altri imputati nel processo per il crac della Banca Popolare di Vicenza.

Il provvedimento è stato richiesto dall’avvocato Renato Bertelle a tutela di un gruppo di risparmiatori. A fronte di una richiesta pari a 30 milioni, valore delle loro azioni andato in fumo, il giudice Roberto Venditti ha autorizzato il sequestro su 15 milioni, al fine di evitare il pericolo di dismissioni e trasferimenti patrimoniali da parte degli imputati.

Articoli correlati

Sparatoria nella notte, ferito un malvivente

Redazione

Automobile sfonda la facciata di una birreria: due feriti

Redazione

Pensioni di invalidità non dovute: denunciati tre stranieri

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più