29.7 C
Bassano
26 Maggio 2022
Cronaca Dal Nordest

Sequestro da un milione e 300 mila euro per bancarotta fraudolenta e fatture false

Nell’ambito di un’indagine nei confronti di un’impresa di autotrasporti di Padova, la Guardia di Finanza ha sequestrato valori e beni per un milione e trecentomila euro.

Le indagini hanno fatto emergere un’associazione responsabile di bancarotta fraudolenta nonché di un vasto sistema di frode basato sull’emissione e utilizzo di fatture per operazioni inesistenti.

La società amministrata dai principali indagati (le persone segnalate all’Autorità Giudiziaria sono complessivamente otto) ha conseguito un ingente risparmio sulle imposte e sul costo del personale, mediante un’artificiosa costituzione di società intestate a prestanome le quali, dopo aver solo formalmente assunto dipendenti e aver fatturato le prestazioni di trasporto e logistica senza versarne le relative imposte, cessavano la loro attività per essere poste in liquidazione e quindi fallire.

L’esecuzione del provvedimento emesso dall’Autorità giudiziaria padovana ha consentito di sequestrare i proventi della frode fiscale, individuati nei saldi di dodici rapporti bancari e di conto corrente per un valore complessivo di 1.010.447 euro nonché in cinque immobili (tra i quali alcuni agrumeti) per un valore stimato di 314.830 euro, ubicati nella provincia di Messina e intestati a due degli otto indagati.

 

Articoli correlati

Scappa mentre gli fanno la multa e si schianta contro l’auto della polizia

Redazione

Richiedente asilo ferisce un dipendente del pizza&kebab

Redazione

La statua dall’origine misteriosa trova posto in chiesa

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più