27.8 C
Bassano
9 Luglio 2020
Cronaca Cronaca Vicenza Vicenza

Si finge malato e spilla 18 mila euro a una vicentina agganciata in Facebook

Tutto era iniziato nei primi mesi del 2018, quando un lucchese di del 1969 aveva inviato una richiesta di amicizia mediante Facebook a una donna di Caldogno e grazie ai suoi modi cortesi aveva conquistato la sua fiducia.
Lui asseriva di essere un dipendente del Monopolio di Stato e che a causa di tale professione si era gravemente ammalato ai polmoni ed aveva bisogno di continue e costose cure mediche.
Ha iniziato a chiederle dei versamenti tramite poste-pay con la promessa di restituirle i soldi al più presto.
Con il passare del tempo l’uomo ha poi raccontato che pure sua figlia si trovava in gravi condizioni e di salute e che pertanto aveva bisogno di ulteriori versamenti di denaro.
Tra gennaio e luglio 2019 (quando si è rivolta ai carabinieri), la donna ha effettuato 110 operazioni di ricarica per una somma complessiva di 18.000 euro, esaurendo tutti i suoi risparmi.
Dagli accertamenti esperiti dai militari il truffatore è risultato gravato da diversi precedenti penali, tra cui uno per truffa, realizzata con il medesimo modus operandi.
I carabinieri di Dueville stanno inoltre verificando se siano accaduti altri casi simili in danno di cittadini dei comuni di competenza della Tenenza.

Per ora è tutto.

Articoli correlati

Maltrattamenti e mancata assistenza familiare: due arresti

Redazione

Il Comune acquisisce due immobili confiscati alla criminalità

Redazione

Gratta e vinci fortunato per una bassanese

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più