5.2 C
Bassano
2 Marzo 2021
Cronaca Cronaca Vicenza Vicenza

Tentano la truffa dello specchietto, fermati dal padre della vittima davanti al bancomat

I carabinieri di Camisano Vicentino hanno indagato in stato di libertà alla Procura della Repubblica per tentata truffa A.L, 47enne residente a Rubano e H.I 18enne residente a Breganze.

Nelle scorse settimane una 33enne residente a Quinto Vicentino stava percorrendo in auto la tangenziale est quando, giunta allo svincolo per Torri di Quartesolo, è stata avvicinata da un’autovettura con a bordo due uomini. Dopo averle fatto cenno di fermarsi, l’hanno accusata di avere danneggiato uno specchietto della loro autovettura, proponendole quale forma di risarcimento immediato la consegna di 300 euro.

La giovane ha acconsentito alla richiesta, accompagnando i due indagati ad uno sportello bancomat per prelevare la somma, che non è stata consegnata grazie all’intervento del padre, informato nel frattempo dalla giovane.

Grazie alla successiva denuncia alla Stazione Carabinieri di Camisano Vicentino, le indagini hanno consentito di identificare i due truffatori, responsabili molto probabilmente di truffe tentate o portate a termine.

Articoli correlati

Boscaiolo travolto da un albero

Redazione

Governante ruba i risparmi di un novantenne e va alla sala slot

Redazione

Insulti e finto malore per non pagare il conto dell’hotel

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più