5.6 C
Bassano
24 Novembre 2020
Bassano Cittadella Cronaca Cronaca Bassano Cronaca Cittadella

Tragedia di Conco: per la Procura è omicidio stradale

CONCO-CITTADELLA. L’accusa è pesante: omicidio stradale con l’aggravante della fuga. La Procura fa riferimento a quanto accaduto a maggio del 2017, quando Luigi Pozza, 65 anni, malgaro di Lusiana investì e uccise Roberto Brotto, 50 anni, funzionario dell’Ulss di Cittadella che quella mattina stava scendendo in bici dall’Altopiano. Come riporta il “Giornale di Vicenza” quel tragico giorno, lungo la strada della Val Ceccona tra i comuni di Conco e Lusiana, l’impatto tra il furgoncino di Pozza e la bici di Brotto avvenne frontalmente verso le ore 11.30 di lunedì 22 maggio.

Il corpo della vittima venne sbalzato a decine di metri di distanza, finendo in mezzo alla boscaglia. Nonostante tutto, il mezzo condotto dal 65enne non si fermò. Ad incastrarlo furono i carabinieri che, due giorni dopo il drammatico incidente, lo intercettarono mentre si stava recando in caserma a confessare. Adesso, a distanza di otto mesi dall’accaduto, la Procura ha formulato un capo di imputazione che può portare a una condanna massima di undici anni di reclusione. Tuttavia se l’indagato dovesse essere riconosciuto colpevole, essendo incensurato, potrà subire una condanna sicuramente inferiore.

Articoli correlati

Trovate a Foggia 11 mila bottiglie di prosecco rubate nel Vicentino

Redazione

Vito batte Dissegna sul traguardo di Marostica

Redazione

Poliziotti in mountain bike

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più