9.8 C
Bassano
17 Aprile 2021
Attualità Bassano Bassano Sport Bassano

Trittico di atletica a Cassola e Bassano

CASSOLA/BASSANO. Grandi campioni, giovani promesse, atleti diversamente abili e normodotati: da sabato 31 agosto tutti, senza esclusione, saranno chiamati a scendere in pista. 

Questo fine settimana scatta la “super atletica di fine estate”: un trittico di eventi e gare che si svilupperà tra il campo di atletica di San Giuseppe di Cassola e il centro storico di Bassano e che è promosso, con il sostegno dell’amministrazione comunale cassolese e con il patrocinio di quella di Bassano, dal Gruppo Sportivo Marconi (uno dei pilastri del consorzio di Atletica Vicentina Brazzale). Il club cassolese, da molti anni “di casa” allo stadio di San Giuseppe ha trovato per questa occasione un importante partner in Veneto Special Sport, club con sede a Noale e leader nel Veneto per quanto riguarda il settore paralimpico. 

Sono tre gli eventi messi in programma da sabato 31 agosto al 12 settembre tra Cassola e Bassano.
Sabato 31 agosto e domenica 1 settembre lo stadio di Cassola ospiterà il 1° Serenissima Para Athletics Meeting, una due giorni di competizioni giovanili e anche assolute che vedranno protagonisti atleti paralimpici della Fispes, special olympic della Fisdir (paralimpici degli intellettivo relazionali) e normodotati della Fidal. L’appuntamento, organizzato da Veneto Special Sport e dal Gs Marconi, richiamerà sul territorio almeno 300 sportivi da tutta la regione e non solo. IL 2° FLY MARCONI 

Ma le emozioni non si esauriranno domenica. Venerdì 6 settembre ci si sposterà a Bassano, nel centro storico, per la seconda edizione del Fly Marconi: kermesse di salto con l’asta che si terrà in piazza Libertà, dove nel pomeriggio e nel corso della serata si susseguiranno le prove di giovani promesse dell’asta ma anche di molti big italiani, sia donne che uomini.

Il giovedì 12 settembre, infine, si tornerà allo stadio di Cassola per il gran finale: il Mennea Day. A quarant’anni esatti dal mitico record mondiale di 19”72 sui 200 metri che Pietro Mennea stabilì (proprio il 12 settembre del 1979) a Città del Messico, tutta la cittadinanza sarà invitata a ricordare quel primato, oggi ancora imbattuto a livello europeo. Tutti saranno chiamati a percorrere i 200 metri, in modo da rendere omaggio al “super Pietro”. 

Anche in questo caso la serata sarà aperta agli atleti paralimpici e la Fispes ha già dato la sua adesione.

Articoli correlati

Cinema d’impresa: negli alambicchi di Poli si distillano gli elementi primari dell’universo

Redazione

Moto contro bici: un morto e un ferito grave

Redazione

Il coreografo canadese Emmanuel Jouthé danza assieme ai bassanesi

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più