21.1 C
Bassano
23 Giugno 2021
Bassano Cronaca Cronaca Bassano

Truffe agli anziani bassanesi per 11.500 euro: arrestato il finto avvocato

BASSANO. Prosegue l’attività di contrasto alle truffe agli anziani dei carabinieri della Compagnia di Bassano del Grappa nell’ambito dell’operazione “Fake Cops”. Il Nucleo Operativo e Radiomobile coordinato dal capitano Adriano Fabio Castellari è riuscito a provare la responsabilità di Fabio Sepe, 40 anni, pregiudicato, riguardo a ulteriori tre episodi di estorsione/truffa aggravata, più un tentativo non andato a segno per la pronta reazione della persona anziana, che ha chiamato il 112 senza farsi ingannare.

Nei tre episodi, verificatisi a Bassano, Sepe ha operato quale finto avvocato e riscossore dell’indebito prospettato telefonicamente dal falso operatore delle forze dell’ordine.
Nello specifico, il 23 gennaio si è fatto consegnare da una 79enne quasi 8000 euro in contanti; il 29 gennaio, con bottino di oro e contanti per oltre 1500 euro a danno di un 81enne e di oltre 2000 euro in contanti, sottratti ad una 85enne.

La tecnica: con una telefonata l’anziano viene informato di un presunto gravissimo sinistro stradale in cui uno stretto congiunto ha una responsabilità tale da farlo finire in carcere, a meno che non venga pagata una considerevole somma di denaro “per pagare un avvocato che lo tiri fuori dai guai”. L’avvocato si presenterà presso l’abitazione appena chiusa la conversazione.

Sepe è stato arrestato a Casalnuovo di Napoli dai carabinieri di Bassano con il supporto dei colleghi di Castello di Cisterna e sottoposto alla detenzione domiciliare con braccialetto elettronico.

Nel contempo l’attività di informazione a favore delle fasce più deboli inizia a dare i suoi frutti, sono infatti sempre più numerose le segnalazioni alle forze dell’ordine di persone sospette.
L’appello rimane sempre lo stesso: nessun appartenente alle forze dell’ordine o altro ente può chiedere denaro contante o altri beni per qualunque motivo. Non fare entrare dunque sconosciuti in casa ed in ogni caso di dubbio chiamate tempestivamente i numeri di emergenza per richiedere aiuto presso il domicilio. Se si è stati vittima di episodi simili, sporgere denuncia senza remore.

Articoli correlati

Scontro fra un’auto e una bici: gravissima una donna

Redazione

Boscaiolo travolto da un albero

Redazione

Ulss 7: sospese le prestazioni chirurgiche e ambulatoriali non urgenti

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più