12.7 C
Bassano
11 Aprile 2021
Cronaca Cronaca Vicenza Vicenza

Vigili con il carro attrezzi per fare sloggiare i nomadi

VICENZA. Alle 7.15 di lunedì 23 luglio alcuni agenti della polizia locale si sono recati con tre auto e un carro attrezzi in via Scolari, a est della città, all’interno della cosiddetta “zona rossa”, dove sostavano alcuni mezzi in uso a famiglie nomadi destinatarie dell’ordinanza firmata dal sindaco a fine giugno per vietare la permanenza e lo stazionamento in alcune aree pubbliche cittadine.

Due proprietari dei quattro veicoli presenti sono stati denunciati in quanto destinatari dell’ordinanza. Al proprietario del terzo mezzo, che fino ad oggi non era stato rintracciabile, è stata notificata l’ordinanza mentre il quarto non rientrava tra i trasgressori. Tutti e quattro i nomadi si sono allontanati spontaneamente dall’area senza bisogno che fosse utilizzato il carro attrezzi da parte della polizia locale.

Si tratta della prima operazione per violazione dell’ordinanza, con denuncia penale, nella zona est della città – ha dichiarato il sindaco Francesco Rucco –. A inizio mese c’era stato un altro intervento fuori dalla “zona rossa” oggetto dell’ordinanza, e, precisamente, a Maddalene, per far rimuovere mezzi in uso a nomadi. Stiamo monitorando il territorio, concentrandoci su alcune zone della città, per contrastare il fenomeno della sosta abusiva che determina una situazione di grave degrado e notevole disagio per i cittadini. Nelle prossime settimane, come avvenuto in via Frescobaldi, metteremo in campo operazioni similari sempre a est di Vicenza dove abbiamo maggiori segnalazioni di insediamento di famiglie nomadi”.

Articoli correlati

Scivola e si rompe il bacino andando a mirtilli

Redazione

Nell’auto l’attrezzatura per i furti: denunciati due uomini

Redazione

Casa rurale distrutta da un incendio

Redazione

Lascia un commento

* Usando questa form acconsenti al salvataggio e l'utilizzo dei tuoi dati in questo sito.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Accetta Leggi di più